Serie A Green
La Piazzetta Dello SportSTAMPA

5′ Giornata

L’insolito trio in testa: Akragas-Cusci-Flipper

Flipper: ancora tu? Ebbene si, Mangia fa fuori prima Celtic poi Mojito e non nasconde le ambizioni scudetto. Il Cusci di Lorusso tiene il passo e l’Akragas di Alaimo non la smette di stupire: tre uomini al comando. Mercato floscio: il Terlizzi ritocca la rosa tra Wailers e Labbari, mentre sfuma al momento l’ipotesi Pazzini-Sneijder tra Simonetti e Tedone.

Flipper devastante anche in 10 

Il Mojito di Linciano inizia bene con la doppietta di Jovetic e il gol di Giacomazzi. Flipper sembra alle corde ma poi Mangia “slega” Boateng e Di Natale: 34 punti in due, i neroverdi s’inchinano. Entrambe le squadre in inferiorità numerica: ci sarà spazio per qualche movimento di mercato?

Niente sconti all’Esseneto: Akragas in testa

Alaimo disegna un Akragas compatto che sa resistere alle folate del Lupiae e conquista 3 punti che valgono il primo posto in classifica. Brindisino si ferma a 67 punti e deve fare i conti con la lunga astinenza dei suoi attaccanti.

La favola Cusci continua

Pur senza fuochi d’artificio, i lucani di Lorusso regolano in casa un Terlizzi generoso ma ancora troppo sotto tono. Memola si consola col mercato: arrivano Konko, Constant e Quagliarella. In rossoverde Gemiti e Reginaldo: la favola della matricola Cusci Team continua…

L’Acab cancella il credito con la fortuna

Dopo aver pianto tanto per il 67 di Lecce, Gallicchio si consola col 50,5 di Sergi che gli regala 3 punti facili facili. Finalmente in evidenza Lamela, al suo primo gol stagionale. Seconda trasferta di fila da dimenticare per il Delinquere: fuori dalla Calabria solo insufficienze.

Flessione Celtic, si scatena Wailers

Seconda sconfitta consecutiva per i biancoverdi di Barbaro che comunque non demeritano, eccezion fatta per il capitano sbagliato. Tarantino ne approfitta e con Domizzi-Maxi Lopez fa valere il fattore campo, ma questo Birsa resta un rebus…

E’ un Pace che piace!

La rosa di Patruno è un pozzo di fantasia che non conosce il fondo: stavolta è Moralez che fa impazzire la Fidelis Arena e schianta lo Star14. Ad Andria si sogna, e le grandi si preoccupano… Maggiore ci prova ma deve fare i conti con la giornata no di Robinho: per la Champions recupera Gilardino?

Finalmente il Domingo!

Prima vittoria per i campioni in carica grazie ai complicati riti voodoo messi in pratica da Simonetti in settimana per esorcizzare la bestia nera Curtale. Nonostante la bella prova (73 punti) e il primo gol di Caracciolo, Dario Brindisino esce dal Domenghini a mani vuote.

Labbari, in 11 è meglio

Tedone mette la “toppa” Zarate, gioca finalmente in 11 e riesce a limitare l’intraprendenza di Amici di Moira Orfei. Ma a Bari sognano ancora Milito e Pazzini: a partire sarebbe Sneijder? Bartolomucci muove la classifica dopo gli ultimi passi falsi, ma ha il rammarico della panchina di Valdes e un dilemma: che fare con Ilicic e Krasic?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *