Quattro al traguardo…

 

Messa in archivio la 26′ Giornata, ci avviamo rapidamente ad affrontare le ultime 4 domeniche di questa accesissima stagione di Serie A Green. E’ da metà campionato che le prime 4 si danno battaglia, avvicendandosi in testa alla classifica (Labbari esclusa). Si pensava che anche l’accoppiata Tarantino-Calò potesse rientrare nella lotta al vertice, ma la sconfitta patita a Napoli ha definitivamente chiuso ogni speranza di back-to-back dei gialloblu salentini. Simonetti d’altra parte ringrazia il clamoroso errore di formazione di mister Mangia, che decide di azzardare a Catanzaro un 4-2-4 senza capo nè coda, vista la sicura disponibilità a centrocampo di Meitè (conseguente alla squalifica di Lukic), Pulgar e De Roon. Il rigore sbagliato dal calabrese Veretout e la doppietta di Caicedo permettono al mister di Serrano di racimolare un punticino nonostante l’inferiorità numerica, ma costringono ora il Flipper a non fallire lo scontro diretto di domenica in casa.

A tifare i salentini ci saranno anche Pigna e Labbari, che si affronteranno in terra barese nell’altro big match di giornata, forse nell’ultima chiamata per una delle due nella corsa al titolo. Mister Bucci potrà contare su un ritrovato Pastore, mentre Tedone si affiderà al solito saggio Quagliarella per contrastare la forza devastante di CR7. Le due compagini rimarranno in ogni caso coinvolte nella lotta scudetto a causa degli scherzi del calendario: gli incroci che si sono venuti a creare ad inizio stagione vedono un Flipper impegnato alla terzultima ad Ascoli e poi a Serrano contro il Labbari. Chi invece affronterà squadre estranee alla lotta per il titolo è il Domingo, che dovrà però viaggiare dapprima verso Catanzaro e, dopo una partita tranquilla contro Amici, spostarsi ad Aprilia, dove il Curtale è in piena lotta con Mojito e Wailers per accaparrarsi il quinto posto.

Nella terra di nessuno abbiamo invece Celtic, Lupiae e Eagles. I romani nutrono ancora qualche speranza Champions, ma non hanno da qui al termine scontri diretti ai quali affidarsi, mentre il Lupiae, tiratosi fuori dalla lotta per non retrocedere, punta a concludere degnamente la stagione, provando ad ottenere lo scalpo dei Wailers e la vittoria nel SuperClasico dell’ultima giornata. Le aquile calabresi sono sicuramente la grande delusa di questa stagione. Corasaniti, dopo il mercato invernale, sperava di poter scalare rapidamente la classifica e ritrovarsi in questo momento a lottare per ben altro, visto anche il calendario favorevole. Le cose sono andate invece diversamente e l’unica soddisfazione potrebbe essere quella di bloccare la corsa verso il successo del gufo imperiale Simonetti.

All’inferno troviamo Cusci, Acab, Amici, Terlizzi e Delinquere, mentre lo Star17 di Maggiore è gia proiettato da metà stagione alla prossima annata. Lorusso ha un calendario proibitivo: domenica sono necessari i 3 punti in casa contro i circensi di Bartolomucci, poichè le trasferte contro Curtale e Labbari e la partita in casa contro il Pigna di Bucci potrebbero altrimenti trasformarsi in un incubo. Chi invece sorride è Gallicchio: Eagles a parte, i gialloneri affronteranno un Maggio molto più morbido, con scontri diretti salvezza al cardiopalma contro Amici,  Terlizzi e Delinquere. Padrone del proprio destino, insomma. Proprio come piace al Marco nazionale. Note dolenti invece per Bartolomucci da Cisterna. Detto dello scontro diretto a Possidente contro il Cusci e di quello con l’Acab nelle mura amiche, dobbiamo sottolineare come le ultime due giornate potrebbero determinare le sorti dei biancolilla: Domingo in trasferta e Wailers in casa non sono certo due sfide tranquille per chiudere la stagione. Non dorme sonni tranquilli neanche Memola: la stagione del Terlizzi è stata un’ascesa del Mortirolo, e la vetta sarà proprio il Flipper all’ultima giornata. Per affrontare l’ultimo chilometro con meno ansie, Paolò dovrà dare tutto contro il Lupiae in casa, per poi sperare di portare a casa qualche punticino contro Mojito ed Acab in trasferta. Chiudiamo con il Delinquere. Come Gallicchio, anche Sergi ha nel calendario il suo miglior alleato: Star17 alla terz’ultima in casa e Acab all’ultima sempre all’Aspromonte, intervallate da due trasferte a Roma contro il Celtic e a Lizzanello contro il Mojito. Due vittorie e uno o due pareggi sono ottenibili: potrebbero non bastare, ma guardando le sfide che attendono le dirette concorrenti, non ci sorprenderemmo se i calabresi riuscissero a salvarsi con 32-33 punti.

TO BE CONTINUED…

6 pensieri riguardo “Quattro al traguardo…

  • 26 aprile 2019 in 15:36
    Permalink

    «Luno Lunetto Luno ettì
    tappetà Felicia
    Luno Lunetto Luno ettì
    tappetà sparì.
    Luno npuò
    il commento no!»

  • 2 maggio 2019 in 10:04
    Permalink

    Io rivoglio LUNO MATTINA!!!
    Il martedì… nota vocale… due minuti… il migliore e il peggiore allenatore di giornata…

  • 2 maggio 2019 in 10:05
    Permalink

    Che dolce ritorno Luno Lunettì, ora nel continued si attende aggiornamento analisi scontri diretti…gnam!

  • 2 maggio 2019 in 18:44
    Permalink

    Ccezzuinale Verament!
    Analisi lotta retro-cessi poi adrenalina pura!
    Sto tuned…

  • 7 maggio 2019 in 13:56
    Permalink

    Waiting for 3…

  • 7 maggio 2019 in 22:51
    Permalink

    mitico…speriamo porti bene Luno, conviene sempre rileggerlo dopo il we

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine