Serie A Green
Le Pagelle di Luno BronghiLE RUBRICHE

Le Pagelle di Luno Bronghi – 6′ Giornata

In attesa del ritorno a pieno regime del nostro amato Luno Bronghi, il suo fidato scudiero Ragionier Filini redigerà le pagelle della stagione 2014-2015, rigorosamente in linea con i principi sanciti dal Bronghi pensiero. Buona lettura…

GALLICCHIO: A Marco fila tutto liscio. Praticamente tre gol inflitti al Domingo grazie al prezioso capitan Di Natale (Totti giustamente in pausa fascia). Modulo esatto e interpreti di gran valore…anche in panchina…vedi lo straripante Laazar. Si fiderà del rosanero per le prossime gare? VOTO 6,5

SIMONETTI: Torna agli incubi di inizio stagione. Marcello non valorizza la squadra, in nessun aspetto. Koulibaly doveva essere capitano fisso dalla seconda giornata: e invece un altro malus milanista. Il poker di punte si poteva rischiare per evitare il sv a centrocampo. Ma Pinzi non doveva giocare? In più rischia inutilmente Brienza in campo, elminando una slot in panchina per Storari. Altra pessima mossa. La fortuna comunque non l'assiste. VOTO 4


SERGI: Eccovi la prima sentenza della teoria "Mettiamo il portiere di riserva in panchina". Bardi scavalcato da Bizzarri e Sorrentino va a scaldare la tribuna. E per Domenico le grane continuano con il modulo errato: Coppola rischiava e più di una volta Kurtic e Marchionni si rivelano latitanti. Meglio il 4-2-4 (Carbonero e Ceppitelli all'80% a voto) oppure il 4-3-3. Cassano non salva il mister dai fischi di casa. VOTO 3

ALAIMO: La forza della capolista è fotografata dal gol perso di Juao Pedro. A Totò quest'anno segna anche il giardiniere. Eppure lo abbiamo più volte pregato di non insistere con Pjanic: detto, fatto. Addio bonus capitano…arrivederci sufficienza per il trainer biancoazzurro. VOTO 5,5


MANGIA: Doveva arrivare anche per Fabrizio il passo falso stagionale. Speriamo sia l'unico anche perchè, escludendo la difficile previsione del malus Gervinho, le panchine dei positivi Maggio e Maresca (Van Ginkel in campo non lo capiremo mai!) fanno pensare a qualche scricchiolio. Modulo ok. VOTO 5,5

CORASANITI: La coperta di Jos inizia a farsi corta. Ciò detto, sarebbe meglio altrenare la fascia con più saggezza tra Matri e Quagliarella. La quota 68 era comunque irrangiungibile, ma del "Cucù-coccodè" a sto giro ci si poteva fidare. Il resto è normale amministrazione. VOTO 5,5


TEDONE: Sul capitano non ci soffermiamo più; stavolta, poi, con il solo Lodi sufficiente il malus era assicurato. Mai visto un Labbari così rinunciatario e scarso rispetto alle previsioni di Settembre. Prestiti? Macchè! Più facile che segni Diego Lopez di tacco alla Mancini da calcio d'angolo. VOTO 3,5 

BARTOLOMUCCI: Qualcuno, in questi giorni, ha scritto che il terzo anno in Viola di "Go-go!" Rodriguez è il peggiore mai osservato in carriera. A giudicare dall'1 in pagella…Roberto farebbe meglio a non fidarsi in futuro. Anche Tonelli torna sulla terra, mentre il fortissimo Soriano è considerato il "pagliaccio" del Circo di Moira. Boh?! Amici = la @Tevezdipendenza. Fortunello. VOTO 5,5


L.BRINDISINO: Tutto perfetto, o quasi. Di certo il "mazzo" di carte del Lupo ha sempre un quinto jolly quest'anno. Stavolta è toccato a Savic, ma i due assist di Lulic confermano che il capitano coraggioso deve essere ancora lui…in attesa che il "Fratacchione" El Shaa si svegli dal letargo. La matematica bronghese parla chiaro. VOTO 5,5 

BARBARO: Una domenica da ricordare! Il blocco romanista delude Pierino e Keita ne fa le spese. Paradossale perdere lo scontro diretto contro i Lupi Green proprio quando il Ciuccio scalcia i veri … Lupacchiotti. VOTO 5


LINCIANO: Non ci venisse a dire che uno tra Acquah, questo Moralez o Sturaro non poteva essere sacrificato per la mezza punta Iago Falque. Forse solo questo piccolo neo nega ancora il meritato 8 al MAESTRO Stefano. Candreva non tradisce mai. VOTO 7,5

D.BRINDISINO: Siamo convinti che il motivo plausibile per non aver sprecato l'ultimo prestito sia stato: "Va beh, tanto perdiamo lo stesso a Lizzanello". Se così fosse, ottima intuizione. Come Klose del resto, dopo aver compreso che bisogna sempre mettere in campo il "Crucco" dalle uova d'oro. Ma Marchetti dov'è? … VOTO 5


DI TONDO: Eugenio prende alla lettera l'assist lanciato dalle Pagelle e torna in carreggiata più vispo che mai. Morata è un solida e piacevole scoperta con la fascia da capitano. Per l'occasione rispolvera il 4-4-2 escludendo Ibarbo…il colombiano si fa espellere. Ben fatto. VOTO 7 

LORUSSO: Sempre sul filo di lana questo Loturco. Vito si consola con l'inatteso SI di Evangelista, ma sapeva benissimo che il s.v. a centrocampo è sempre dietro l'angolo tra infortuni e un De Rossi zoppicante. Cuadrado capitano non migliora il quadretto, considerati i recenti exploit di Gonzalo "Golazo". Defrel in campo lo ripaga. Il 5-3-2 con Dainelli in campo? VOTO 5


TARANTINO: Il morbo della difesa colpisce ancora, ma Angelo deve fare mea culpa. El Kaddouri è il Flop Green per eccellenza e lui continua a dargli fiducia. A questo punto meglio il collega granata Farnerud? Si, peccato che dopo un +3 in soffita di qualche settimana fa, il biondo mediano sia ancora in panchina. VOTO 5 

MEMOLA: Paolo si contorce dal dolore su WAPP a causa di ferite autoinflitte. Aveva sempre sparato il poker di punte e, come spesso accade, basta un mezzo passo falso per punirti più del necessario. Spreca la vittoria contro questi Wailers con…doppietta De Ceglie e gol di Eder in panchina. Florenzi e Nick Sansone deludono e il capitano va a farsi benedire. Va tutto storto e gran parte del disastro è merito del tecnico. VOTO 3,5   

            

In Fede,
Ragioner Filini

Con l'avallo di 
Luno Bronghi

GRADUATORIA FILINI
filini 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *