Supercoppa Green 2011/2012

DOMINGO – ACAB
supercoppa-italiana-pechino-lega-calcio

Napoli 8/09/11 – Un giorno d’attesa e sarà fuoco alle polveri! Scambio di apprezzamenti la scorsa stagione, poi la lunga attesa per l’asta iniziale sino alla sana competizione del pre-partita. Atletico Domingo e Acab lanciano la volata al primo trofeo utile della nuova stagione 2011-2012. I gialloneri adirati per qualche sgarro (ricordiamo Puggioni!) subito in quel della Cacciarella, di contro un Domingo bramoso nel dimostrare alla lega di non aver toppato in campagna acquisti. Questi ed altri, gli spunti che animano la vigilia del match che potrebbe indirizzare la stagione delle due compagini che tanto avevano impressionato l’anno scorso. L’una per lo scudetto, l’altra per la Champions e l’entusiasmante cavalcata che l’ha visto protagonista indiscussa di tutte le competizioni Green. Ci sarà da soffrire: Napoli e Novoli fremono per le rispettive squadre del cuore, in attesa delle inevitabili ripercussioni che si abbatteranno in caso di sconfitta. Gallicchio “vede che..” la carica dei suoi ragazzi potrà portarli ad alzare la coppa; dal canto suo, Simonetti, ha più volte sottolineato la sua caparbia volontà di non voler cedere il passo così facilmente. Il campo decreterà il suo verdetto insindacabile e, a quel punto, si noteranno le ricadute mentali dell’una o dell’altra squadra.

Totti contro Milito, Pellissier-Pazzini, Cossu-De Rossi e tanti altri duelli animerrano la sfida sul terreno di giuoco. Un serio banco di prova in attesa della prima di campionato che, ci auguriamo, vedrà i due presidenti protagonisti di un’altra stagione da record. La concorrenza scalpita e Domingo e Acab ne sono ben consapevoli.

Domingo Acab

Riguardo agli schieramenti, gli addetti ai lavori pronosticano il tridente su entrambi i fronti. Presumibilmente il terzo attaccante sarà, per le due squadre, un giocatore del Siena. Destro o P.Gonzales, da un lato, e il titolarissimo Calaiò dall’altro. In mediana parte favorito l’Acab, grazie alla sicura presenza del trio Maggio -Cambiasso-De Rossi. Lo stesso non può dirsi del Domingo che, complice il recente infortunio del nazionale T.Motta, ha due soli titolari certi: Cossu e Vergassola, vista la temporanea difficoltà nel collocare Arturito Vidal nello scacchiere della Juve di Conte. Difesa al completo per entrambi. In porta, invece, la curiosità nel constatare chi, tra Ujkani e Puggioni, possa essere più decisivo.
Non ci resta che attendere 24 ore per dare inizio alle ostilità, con la speranza che tali restino all’interno del rettangolo verde senza per questo subire strascichi polemici nel post-partita. Da Napoli è tutto, a voi Novoli!

Il Gazzettino Domenghino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.