Stagione 2016/17: ecco le date

Ora le Coppe dipendono anche dal mercato

cropped-testa12-copia.png

Ecco come si svolgerà la prossima stagione della Serie A Green. Una sola grande novità: gli ultimi due fondamentali turni di Coppa si svolgeranno a ridosso delle aste invernali e primaverili. Un motivo in più per seguirle tutti insieme e per fare acquisti mirati.

Anche quest’anno in concomitanza con i calendari di Serie A, pubblichiamo la “road map” della stagione 2016/17 della Serie A Green, per capire come e quando si svolgeranno i principali avvenimenti che la caratterizzeranno.

AGOSTO. Con l’inizio del campionato anticipato al 21 agosto, anche quest’anno saranno due le amichevoli precampionato che le franchigie della Serie A Green potranno organizzare liberamente tra loro, sfruttando i superstiti delle rose della passata stagione. I risultati di queste amichevoli, così come quelli delle sei giornate di coppa, saranno calcolati attraverso il nostro mitico file excel, per cui le formazioni – con relativi capitani, vicecapitani e rigoristi – andranno consegnate sul sito in un apposito post. Due giornate per scaldarsi ed entrare in clima asta, dunque, testando il presunto futuro valore mercato dei propri (ex) tesserati e cercando di capire quali saranno i profili più gettonati sul mercato.

SETTEMBRE. Il primo weekend di settembre, a cavallo della consueta sosta per la Nazionale, si svolgerà l’asta iniziale estiva, il cosiddetto “giorno più lungo“. La sede sarà anche per il 2016/17 Cisterna di Latina con dettagli ancora da stabilire, tra i quali è in ballo una richiesta pervenuta dal Lupiae di iniziare nel pomeriggio, per cause di forza maggiore che gli impedirebbero di presenziare in mattinata. Ricordiamo, altresì, che nelle 72 ore immediatamente successive all’asta iniziale non è possibile effettuare scambi interni, per dare ai nostri volontari almeno un giorno lavorativo per poter inserire le 16 rose (e relative finanze) nel sistema di Fantagazzetta e sul Master Excel. Fermo restando che le trattative restano comunque fattibili, le ufficialità si possono depositare solo a partire dalla mezzanotte di martedì 6 settembre.
Una settimana dopo, l’11 settembre, si darà avvio alle danze: anche quest’anno – il secondo consecutivo – il calendario ufficiale sarà stabilito dal cervellone di Fantagazzetta (cosa che solitamente avviene intorno a Ferragosto!): per l’occasione sarebbe bello incontrarsi – anche per una cena o semplicemente via skype – per gustarsi il sorteggio che da sempre rappresenta una variabile che influisce in percentuale altissima sulle sorti del torneo. Dieci giorni dopo, il 21 settembre, il primo turno infrasettimanale e, come da tradizione, il primo “mercoledì di Coppa”, i cui accoppiamenti invece si svolgeranno in sede d’asta iniziale.

OTTOBRE. Anche a ottobre è previsto un turno infrasettimanale, mercoledì 26, che sarà teatro del secondo turno di coppe. Qui i destini di alcune squadre potrebbero essere già segnati; molte altre invece, avranno la qualificazione appesa al filo… del mercato!

NOVEMBRE. Ed eccoci quindi giunti al primo appuntamento con le riparazioni, ovvero sabato 19 novembre. Ricordiamo che, da qualche anno a questa parte, si è deciso di non effettuare le aste in concomitanza con le soste del campionato (come si faceva in precedenza) per non sottrarre alle famiglie almeno quei weekend in cui il calcio (o meglio, il fantacalcio) non si impone tra le priorità. Da qui la necessità di svolgere le aste di riparazioni il sabato e in tempo utile per poter consegnare le formazioni: questo conferisce al mercato un bel pizzico di pepe in più, poiché consente di schierare subito i neoacquisti, magari fatti anche a causa di contingenti necessità.

DICEMBRE. Giovedì 22 dicembre sarà l’ultimo turno infrasettimanale della stagione che coinciderà con l’ultimo turno dei gironi eliminatori delle Coppe. Come sempre, sarà un turno particolare: a ridosso del Natale e relative vacanze, tutti coloro che saranno anche impegnati nelle Supercoppe proveranno a regalarsi dei trofei per riempire le proprie bacheche, mentre magari contemporaneamente si staranno giocando l’accesso alla seconda fase delle Coppe. Segnaliamo con largo anticipo che ci sarà anche la possibilità di avere in questo turno un’ulteriore variabile impazzita: quella della Supercoppa Italiana tra Milan e Juve, che potrebbe far slittare i rispettivi match di campionato di queste due squadre, imponendo ai fantacalcisti di tutta Italia quattro compagini dal 6 politico. Un ultimo turno dell’anno solare, dunque, che necessiterà di massima attenzione e professionalità.

GENNAIO. L’anno nuovo si dovrebbe aprire anche stavolta con la seconda fase delle Coppe (IV turno). Usiamo il condizionale perchè questa potrebbe essere una soluzione da mettere ai voti in quanto non tutti gradiscono la pausa di un mese solare (18 dicembre – 15 gennaio) per il campionato. Ci sono però delle motivazioni alla base di questa proposta e le spieghiamo.
La prima è anzitutto logistica: le Coppe come sapete si calcolano in Excel, grazie ai volontari che a rotazione si prestano per mantenere vivo questo fantastico e storico strumento, indispensabile anche per avere una traccia d’archivio delle stagioni passate, in quanto Fantagazzetta ogni anno azzera tutti i dati delle leghe. Non avendo la possibilità di svolgere le Supercoppe in una giornata a parte (a causa del doppio turno estivo a mercato ancora aperto), ci sarà per forza una giornata in cui le partite da calcolare saranno 8+3=11. Questa mole di lavoro pensiamo sia più semplice da gestire se di fronte si ha un periodo abbastanza lungo di tempo relativamente libero, ovvero le vacanze di capodanno. Ciò è testimoniato dalle difficoltà avute l’anno scorso quando invece le Supercoppe slittarono al primo turno di gennaio, slittamento dovuto a colpe unanimemente distribuibili.
In secondo luogo, è una proposta che mira a salvaguardare il fascino delle Coppe, troppo spesso considerate come un riempimento delle 6 giornate che avanzano o, peggio, un noioso intervallo tra una giornata di campionato e l’altra. La riforma regolamentare recentemente varata che vede tutte le 16 squadre sempre costantemente in lotta per qualcosa (che sia un trofeo o un posto al sole nello Scalone) in tutti e 6 i turni di Coppa deve essere parimenti valorizzata da un calendario che metta nel giusto risalto questi appuntamenti, anche in caso di mancata eco mediatica. La distanza mensile che intercorre nella prima fase è compensata dal fatto che le gare si svolgano infrasettimanalmente, per cui il quoziente di difficoltà (leggi divertimento) aumenta in automatico. Essendo la seconda fase tutta di domenica, però, si rende necessaria un minimo di continuità (oltre che dei nuovi piccoli escamotage che vedremo più avanti) per tenere alto il tasso di adrenalina di queste competizioni, anche le più piccole come la Green League. Il fatto di lasciare, per una sola ed unica volta in tutta la stagione, un mese di distanza tra una giornata di campionato e l’altra, per di più a cavallo della pausa invernale e in un periodo della stagione dove questo non incide sull’andamento della stessa (ovvero a 2 turni dalla fine del girone d’andata) non toglie nulla alla competizione principale ma anzi, equipara per una volta le Coppe ad essa, donando loro un mese intero in cui l’attenzione sulle sfide extra-campionato sarà al top.
Giustifichiamo questo tipo di scelta anche all’interno dello spirito del gioco, un gioco nel quale non essendo l’agonismo il valore principale, una pausa di campionato – così argomentata – non dovrebbe essere vissuta con la “bava alla bocca”, bensì con serenità e concentrazione nei riguardi delle sfide di Coppa in cui ciascuno sarà impegnato fino a domenica 8 gennaio, che vanno considerate di eguale importanza.

FEBBRAIO. La stagione del freddo è, paradossalmente, il momento più caldo del fantacalcio. Quello dove si può far fare un’inversione a U alla propria stagione, nel bene e nel male, e gli errori – con relativi pentimenti e risentimenti – sono sempre dietro l’angolo. Febbraio è il mese delle amicizie interrotte, delle telefonate infinite, dei cartelli sottobanco, dei bluff calcolati. In realtà tutto inizia con l’anno nuovo, ma i giorni che precedono l’asta invernale – e conseguente blocco dei prestiti e degli scambi interni – sono davvero roventi, a dispetto del clima. Sabato 4 febbraio è il giorno designato per la riparazione invernale che quest’anno, sempre per valorizzare ancora di più gli impegni di coppa, coinciderà con il V turno, decisivo prima delle finali. Saranno tanti, dunque, coloro che si dovranno fare più di uno scrupolo se mantenersi fermi o meno sul mercato, vista la possibilità di schierare subito i propri beniamini in un match così decisivo per le sorti della propria bacheca. Non solo: la rarità delle partite di Coppa offre anche maggior gusto nel viverle insieme, magari proprio con l’avversario diretto, come avvenne l’anno scorso nelle memorabili semifinali tra Cusci e Curtale, in cui il Presidente Brindisino Dario mosse per ben due volte l’aereo privato alla volta di Carovigno, con grande soddisfazione finale. Insomma, cosa c’è di meglio che unire l’utile al dilettevole? Giacché ci si vede per le aste, si guardano insieme anche gli ultimi due turni di Coppa!

APRILE. Anche ad aprile, dunque, proponiamo lo stesso meccanismo asta-coppa nel weekend di sabato 1 e domenica 2. Un weekend da Pesce d’Aprile, se pensiamo che proprio nel turno finale di Coppa ci sarà la partita che tutta Italia aspetta da qualche giorno a questa parte: Napoli-Juventus al San Paolo… Quale contendente giocherà uno scherzo all’altro? E chi ne beneficerà in Serie A Green?

MAGGIO. La risposta definitiva l’avremo solo a maggio, domenica 28 in particolare, giorno dell’ultimo decisivo incontro di campionato. Dopodiché spazio agli sfottò e alle proposte regolamentari, così da avere modo di discuterle e votarle in tempo per la stagione successiva.

GIUGNO: Come sempre, due settimane di tempo dalla fine del campionato per organizzare la logistica e poi… sarà festa finale! In base a questi calcoli, anche nel 2017 dovrebbe cadere nel weekend del 16-17-18 giugno. Si ma… dove? Questo lo si deciderà subito dopo capodanno 2016, quando presumibilmente si cominceranno a vagliare le prime ipotesi (cercando se possibile di rispettare il principio dell’alternanza) in modo tale da farle pervenire in sede d’asta invernale e decidere, se tutto va bene, entro la fine di marzo. Onde dare a tutti la possibilità di organizzarsi con ferie, famiglie, logistiche varie.

Questo è quanto: chi avesse riflessioni, obiezioni, considerazioni da fare è pregato di lasciare il proprio commento (possibilmente propositivo, ossia con soluzione alternativa annessa) sotto questo post così da poter avviare una discussione ed eventualmente anche una rapida votazione.

21 Agosto: 1′ amichevole precampionato

28 Agosto: 2′ amichevole precampionato

3 Settembre: ASTA INIZIALE ESTIVA + blocco mercato interno

6 settembre: apertura mercato interno

11 Settembre: 1′ giornata di campionato

21 Settembre: 1′ turno di Coppa

26 Ottobre: 2′ turno di Coppa

19 Novembre: ASTA DI RIPARAZIONE AUTUNNALE

22 Dicembre: 3′ turno di Coppa e Supercoppe

8 Gennaio: 4′ turno di Coppa

29 Gennaio: 16′ giornata di campionato (1′ di ritorno)

4 Febbraio: ASTA DI RIPARAZIONE INVERNALE e chiusura presiti + mercato interno

5 Febbraio: 5′ turno di Coppe

1 Aprile: ASTA DI RIPARAZIONE PRIMAVERILE

2 Aprile: 6′ turno di Coppa

28 Maggio: 30′ e ultima giornata di campionato

Dal 29 maggio  all’11 giugno: proposte regolamentari

16-17-18 giugno: weekend festa finale?

18 pensieri riguardo “Stagione 2016/17: ecco le date

  • 28 Luglio 2016 in 15:05
    Permalink

    Se ho letto bene…dalla giornata prima del 22 dicembre fino alla succesiva dell’8 gennaio c’è pausa campionato Green?

    Se così fosse, nn è un po troppo…a mio avviso si.

    Domingo Stay tuned

  • 29 Luglio 2016 in 11:03
    Permalink

    Ho risposto argomentando i motivi di queste proposte. Fermo restando che, se ci dovessero essere soluzioni alternative condivise, si può tranquillamente andare al voto. Solitamente io presento la road map come già ufficiale proprio per evitare rugginose lungaggini burocratiche (leggi votare qualsiasi cosa), ma se non dovesse andare bene ci mancherebbe altro.

  • 29 Luglio 2016 in 11:40
    Permalink

    Ottimo. Sfido ufficialmente per la prima amichevole il presidente Alaimo e la sua neonata società.

  • 29 Luglio 2016 in 11:44
    Permalink

    E accetto il primo che mi sfida per laa seconda amichevole

  • 29 Luglio 2016 in 11:45
    Permalink

    Il Domingo si prenota x la rivincita del trofeo Football Green, stavolta in casa del Cusci.
    X la seconda gara dobbiamo riprenderci dagli skiaffi della passata stagione…anche se tutto fa pensare ad una nuova paliata contro la squadra dei record. Argh!

  • 29 Luglio 2016 in 14:27
    Permalink

    Puntuale e preciso come sempre. Apprezziamo molto l’accoppiata asta di riparazione-turno di coppa previsto per febbraio ed aprile, ci gusta!
    Le prime tre giornate di coppa poi rispettano giustamente i turni infrasettimanali, il terzo in particolare a ridosso delle vacanze è perfetto per ospitare anche trofei e supercoppe varie, vuoi per ‘regalarsi’ un trofeo sotto l’albero, vuoi per i calcoli degli 11 tabellini (8+3) che rubano non poco tempo.
    La nostra attenzione si sposta dunque sul 4′ turno di coppa previsto per l’epifania. Ecco troviamo la pausa eccessivamente lunga e noi preferiremmo anche semplicemente invertirlo con il seguente turno di campionato (quello del 15 gennaio -ndr-) generando così un’alternanza campionato-coppa-campionato-coppa-campionato. E poi c’è anche il titolo di campione d’inverno in quel periodo…
    In ogni caso comunque vada sarà un successo 🙂
    Saluti!

  • 29 Luglio 2016 in 15:55
    Permalink

    Ecco…sapientemente ho atteso il commento del collega Linciano in quanto preparatissimo e nondimeno capace di riassumere in poche righe ciò che altrimenti nn avrei saputo argomentare.

    Anche il Domingo si accoda al Mojito, in primis nel complimentarsi con l’Mpg per il perfetto resoconto, poi condivendo la soluzione di alternare coppa e campionato per evitare la forse troppo lunga pausa.

    In ogni caso sarà un successo bis.

    Grazie Mpg e grazie Steph…

  • 29 Luglio 2016 in 16:23
    Permalink

    Nulla da dire sul calendario che, per la calciofili come per l’akragasso, viviamo come inappellabile fatalità. Riteniamo la pausa lunga un mese il giusto prezzo da pagare ai volontari della seie a green e accettiamo l’amichevole sfida coi campionissimi..

  • 29 Luglio 2016 in 16:46
    Permalink

    Io resto sulle mie, nel senso che non mi pesa fare un mese di sosta campionato, anzi…
    Però vi invito a sfruttare questa occasione anche come pretesto per testare le funzionalità del nuovo sito: post con sondaggino facile facile (tipo due opzioni), link a questo articolo per chi volesse approfondire e deadline tipo a lunedì. Così ci togliamo il dente e facciamo le cose democraticamente.
    Che ne dite?
    Approfitto per invitare per le amichevoli precampionato Mojito e Labbari, così Tedone se proprio me le vuole suonare me le suona sul campo!
    Propongo:
    – domenica 21 agosto Lupiae-Labbari
    – domenica 28 agosto Lupiae-Mojito

  • 29 Luglio 2016 in 16:50
    Permalink

    Ah poi organizziamo una sbraciata, qualcosa, per fare i sorteggi del calendario tutti insieme?
    Tu @mojito quando vorresti/potresti farli?

  • 30 Luglio 2016 in 22:27
    Permalink

    Mojito fc accetta con entusiasmo l’invito per la partita amichevole del 28 agosto

  • 30 Luglio 2016 in 22:31
    Permalink

    Assolutamente si, mi sto organizzando per ospitare l’evento. In quanto alle date dobbiamo innanzitutto aspettare che fantag metta online la nuova piattaforma (indiscrezioni parlano di settimana prossima) e poi potremo operare. Credo, in linea di massima, che qualche gg prima/dopo ferragosto possa essere il momento giusto

  • 31 Luglio 2016 in 11:59
    Permalink

    A questo punto facciamoli subito dopo le amichevoli, a ridosso dell’asta, tipo 29-30-31

  • 8 Agosto 2016 in 23:24
    Permalink

    Concordo con il calendario che favorisca il calcolo delle giornate di Coppa… Mi sembra una formula che l’anno scorso ha dato i suoi frutti, ovvero la vittoria della Champions da parte del Curtale

  • 9 Agosto 2016 in 12:39
    Permalink

    Fottiti ahahahahah

  • 22 Agosto 2016 in 15:44
    Permalink

    il Terlizzi è favorevole alle date proposte. L’unica cosa che non condividiamo è la scelta dell’ultimo turno di coppa il 2 aprile. Dato che il campionato termina il 28 maggio, perché anticipare le finali di coppa quasi due mesi prima? non era meglio farle a fine maggio, in concomitanza con l’ultimo turno infrasettimanale? Ora, non ricordo se quest’anno è previsto un turno infrasettimanale verso la fine di maggio, ma anche se non ci fosse credo che assegnare le finali verso le seconda settimana di maggio non sarebbe così male: uno perché così restiamo in parte allineati alla realtà (anche se nella realtà alcune finali di coppa si giocano a campionato concluso) e due perché così facendo manteniamo vivo l’interesse per le coppe fino alla fine del campionato. Per questi motivi il Terlizzi propone di mettere ai voti lo slittamento delle finale di coppa dal 2 aprile al:
    opzione A: 7 maggio
    opzione B: 14 maggio

    Saluti a tutti

  • 25 Agosto 2016 in 11:09
    Permalink

    We Paolò, so che la mia risposta è la più inutile delle 15 perchè la mia l’ho detta nell’articolo, però ti dò comunque una breve spiegazione.
    NO perchè:
    – non mi va di aspettare 3 mesi (febbraio-maggio) tra le semifinali e la finale
    – perchè non ci sono ulteriori turni infrasettimanali da sfruttare
    – perchè ho notato che quando il campionato entra nel rush finale la coppa sembra solo un “riempitivo” (già l’anno scorso farla a 5 dalla fine è stato al limite)
    – perchè vorrei troppo provare questa cosa di fare le coppe in concomitanza col giorno dell’asta perchè a mio avviso è una formula vincente che valorizza entrambe le cose e ci consente di viverle insieme (anche se a distanza) visto che ci si è beccati per fare il mercato.

  • 25 Agosto 2016 in 11:14
    Permalink

    tranquillo luca, ogni risposta non è mai inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.