“La Vie en Rose – Tutti in Guardiola -” : Serie A Green, Romanzo di questo nostro Pazzo Campionato – Capitolo 4 – “La Prima Fuga”

Buonasera a tutti e bentornati a un nuovo capitolo della “Nostra Saga Calcistica”. 

Dopo il riuscito e divertente esperimento della scorsa settimana, anche se a dir la verità poco seguito, torniamo alla nostra narrazione standard. Per il momento la redazione parigina preferisce concentrarsi su un format più congeniale alle stringenti tempistiche “fantacalcistiche” e dunque al racconto del quotidiano, giornata dopo giornata, capitolo dopo capitolo, in modo tale che resti un diario fedele di quanto è avvenuto, avviene ed avverrà fino al fatidico “Maggio 2020” quando usciranno i verdetti definitivi della classifica generale. 

E veniamo dunque al resoconto di giornata con risultati e classifica.

V Giornata Serie A Green:

Mojito – Domingo          2-4

Acab – Pigna                   2-0

 Cusci – Wailers             4-2

Labbari – Delinquere  2-0

Flipper – Eagles           3-1

Curtale – Amici           4-4

Lupiae – Terlizzi         2-2

Celtic – Star18             3-2

 

In virtù dei risultati della quinta giornata questa è la nuova classifica della Serie A Green:

Cusci         15        Delinquere   6 

Celtic         12        Old Eagles   6

Amici           9        Mojito          5

Labbari       9         Pigna           5

Flipper        9         Terlizzi       5

Acab           8         Wailers       4

Star18         7        Domingo    3

Curtale        7        Lupiae        2 

Ma cos’è successo sui campi? Vediamolo in sintesi.

Cusci – Wailers:

“Continua la marcia inarrestabile del Cusci team di Vito Lorusso. Un’altra goleada per la formazione lucana guidata dalla ritrovata vena del fuoriclasse Paulo Dybala, autore di una splendida doppietta, ben coadiuvato da un ottimo Milik e il solito spettacolare “Papu” Gomez, autori degli altri 2 gol. Anche i Wailers hanno dovuto arrendersi dinanzi alla forza della formazione rossoblu, apparsa davvero in grandissima forma, compreso l’ottimo portiere Dragowsky, autore della parata che ha deciso il match, respingendo il calcio di rigore del “bognarense” Caicedo. La squadra Di Copertino non ha sfruttato al meglio la straripante forza fisica del suo “Big Black Bambù”, Romelu Lukaku (2 gol per lui) e, nonostante abbia venduto cara la pelle, ha dovuto cedere il passo. Ora la classifica si fa preoccupante a Copertino ma il manager Tarantino e il suo D.S. e MLM sono certi da uscire da questa situazione molto complessa (i punti sono soltanto 4 in 5 partite e un terzultimo posto davvero pericoloso). Il Cusci è ormai lanciatissimo. Chi potrà fermarlo?

RISULTATO FINALE: CUSCI – WAILERS 4 a 2”.

Celtic – Star18:

“Se il Cusci prosegue la sua terrificante marcia in testa alla classifica, la formazione romana di Barbaro e Santini non ha alcuna intenzione di mollare la presa e lasciar scappare la squadra lucana. La vittoria di misura ottenuta a domicilio contro il coriaceo Star18 di Mr Maggiore alimenta i sogni biancoverdi. La doppietta del “Sempiterno” Palacio e la perla di Gervinho hanno tenuto a debita distanza la classe dell’attuale capocannoniere del campionato Immobile (anche lui autore di una doppietta), arrivata però troppo tardi per evitare alla squadra salentino-londinese la sconfitta finale. Mentre la formazione di Mr Maggiore dunque rinvia nuovamente l’appuntamento con il definitivo salto di qualità, i “Celtics” si iscrivono alla corsa per il tricolore. Riusciranno a tenere il passo dello scatenato “Cinghiale Lucano”?

RISULTATO FINALE: CELTIC – STAR18 3 a 2”. 

Curtale – Amici:

“E veniamo al match più divertente e spettacolare di giornata. Il Curtale di Dario Brindisino ha a lungo cullato il sogno della vittoria che avrebbe probabilmente girato in maniera definitiva un inizio di stagione fino ad ora piuttosto anonimo. Invece il Derby Pontino si è concluso con il finale meno scontato anche grazie alle prodezze in “zona cesarini” di Correa e Chiesa per l’undici di Cisterna. Il Curtale dunque non è riuscito a godersi le meravigliose segnature di Dzeko (2 gol per “L’uomo mascherato”), Bani e la stella Ribery. Prima del terrificante 1/2 Correa-Chiesa infatti era stato il giovane Kouamé a tenere a galla la formazione di Bartolomucci, che continua dunque a non perdere ma che, a causa di questo ennesimo pareggio, vede scappar via la “lepre suina” Cusci. Una partita comunque splendida, una gioia per gli occhi dei sostenitori del bel calcio e del bel gioco, un derby pontino davvero… “Champagne”. 

RISULTATO FINALE: CURTALE – AMICI 4 a 4”. 

Labbari – Delinquere:

“Vittoria sicura  al San Carrassi per la formazione biancorossa di Mister Tedone. Altri 3 punti contro un Delinquere mai in partita, protagonista di una prestazione anonima, non nuova in Calabria. I gol di Belotti e Gagliardini permettono ai “galletti” di raggiungere Amici al terzo posto e preparare al meglio la partita di Champions nel turno infrasettimanale. Il Labbari sembra attrezzato per una stagione di vertice però, se il Cusci continuerà a mantenere questo ritmo, difficilmente ci saranno avversari in grado di fermarlo, Labbari compreso. Il tecnico barese comunque ci proverà come ogni anno anche per sfuggire alla sua fama di “invincente”. 

RISULTATO FINALE: LABBARI – DELINQUERE 2 a 0”. 

Flipper – Eagles:

“La partita si preannunciava equilibrata ma in realtà gli errori tattici di Mr Corasaniti hanno favorito e non poco la formazione campione in carica. Nonostante una sciagurata scelta nello Starting Eleven, la formazione bianco-lilla era passata in vantaggio grazie alla prodezza di Candreva. I tricolori però hanno reagito con forza e i tifosi di casa a Serrano hanno potuto festeggiare una vittoria importante (gol di Pinamonti, Pasalic e De Roon), che hanno momentaneamente sistemato la classifica, allontanando (definitivamente ?) lo spettro “OTIS”. Per gli Eagles stavolta non ci si può appellare alla sfortuna: Corasaniti ha fatto tutto da solo e incassato una pesante sconfitta. A Catanzaro saranno giorni molto difficili.

RISULTATO FINALE: FLIPPER – OLD EAGLES 3 a 1”. 

Acab – Pigna:

“A Novoli l’Acab di Marco Gallicchio ha ottenuto un’importantissima vittoria che lo riporta in classifica davanti al nemico giurato Curtale (con cui continuano gli scambi piccanti a mezzo stampa). È vero anche che la Pigna di Mr Bucci ha reso molto semplice il compito ai gialloneri, rimanendo molto presto colpevolmente in 9. Per l’Acab una vittoria davvero confortante grazie alla favolosa doppietta del rimpianto ex rosanero Kurtic, che non ha esultato dopo la doppia segnatura. L’Acab si rilancia dunque e cerca di uscire dall’anonimato. La Pigna invece senza la sua stella Cristiano Ronaldo (che sta facendo forse più fatica a sostenere la formazione di Bucci, anche per l’eccessiva fragilità della sua squadra) vede sempre molto ridotte le proprie possibilità di far risultato contro i propri avversari. Lo schema Ronaldo più altri 10, quest’anno sembra non funzionare e la Pigna rischia di vivere un finale davvero inatteso quanto insperato. Nuvole dense e nere si addensano sul Carino-Rozzi. 

RISULTATO FINALE: ACAB – PIGNA 2 a 0”. 

Mojito – Domingo:

“A Lecce dunque rinasce il Domingo. Dopo settimane di sofferenze (e batoste) arriva la prima vittoria per gli azzurro-blu partenopei. Il Mojito continua nella sua sfortunata serie di sconfitte e pareggi dopo partite sempre altamente spettacolari. Purtroppo si trova spesso di fronte avversari capaci di tirar fuori contro i neroverdi prestazioni sempre sopra le righe. Stavolta è il Domingo di Mr Simonetti a trarre giovamento dalle capacità terapeutiche e taumaturgiche della formazione di Linciano (e auto – lesionistiche per i leccesi). Se poi l’attaccante partenopeo Muriel si trasforma in un supereroe della Marvel (splendida la sua tripletta in quel di Lizzanello), è dura per tutti poter restare in partita. Tonali suggella la partita perfetta del Domingo con la splendida punizione del momentaneo 1 a 0 ospite. A nulla è servita la doppietta del gioiello di casa Ilicic, davvero troppo forte il Domingo in questo weekend. Per i napoletani dunque comincia finalmente il campionato, con la speranza che una volta battezzata la prima vittoria ne arrivino molte altre. Per il Mojito un altro weekend nero che cercherà immediato riscatto subito nel mercoledì di coppa e poi domenica prossima contro il Curtale dello Squalo Brindisino.

RISULTATO FINALE: MOJITO – DOMINGO 2 a 4”.  

Lupiae – Terlizzi:

“Al Nesta-Marley è andato di scena un derby (Lecce – Bari) bello, spettacolare ma pur sempre in tono minore a causa della deficitaria classifica delle due compagini. Le due squadre si sono date battaglia senza risparmiarsi. Alla fine però ne è venuto fuori un pareggio, 2 a 2, che scontenta entrambe le formazioni. Il Lupiae a causa di questo mezzo passo falso casalingo si vede scavalcato dal Domingo in classifica, ereditando dalla formazione partenopea la “maglia nera” di peggior squadra del campionato. Il Terlizzi invece prosegue a piccoli passi una stagione cominciata in sordina e che non sembra promettere risvolti particolari per il futuro. Entrambe le squadre dovranno darsi molto da fare per evitare la “Discesa negli Inferi”. Nonostante queste premesse i tifosi del Nesta-Marley non si sono annoiati. Hanno prima sofferto per il vantaggio repentino degli ospiti con Mancosu. Poi l’1-2 della giovane stella della nazionale Zaniolo ha permesso ai padroni di casa di ribaltare il risultato. La gioia però è stata piuttosto effimera a causa del pareggio immediato di Theo Hernandez. Il laterale rossoblu ha concluso una splendida azione corale e regalato ai suoi il definitivo 2 a 2, un risultato che alla fine, come abbiamo detto precedentemente, scontenta praticamente tutti. 

RISULTATO FINALE: LUPIAE – TERLIZZI 2 a 2”. 

Cos’ha detto questa giornata dunque:

  • ha ribadito ancora una volta lo strepitoso stato di forma del Cusci team. 5 su 5 per i lucani e una domanda: Chi può fermarli? Ad oggi non sembrano essere stati trovati degli antidoti;
  • I Celtic di Barbaro e Santini si propongono di essere l’Anti-Cusci e anche il calendario sembra essere dalla loro parte: nel prossimo weekend saranno di scena a Folignano contro una Pigna davvero in crisi di gioco e risultati;
  • Bene anche Amici di Bartolomucci. I pontini però devono guarire dalla “pareggite” o non avranno occasione di dar fastidio al Cusci.

In coda invece:

  • Risorge il Domingo: è l’inizio di un nuovo campionato per gli azzurroblu?
  • Per il Terlizzi si prevede un’altra stagione di sofferenza?
  • Crisi nera invece per 3 compagini: Pigna, Wailers e Lupiae; mentre le ultime due sembrano avere ampi margini di miglioramento, per la Pigna invece le nubi che si addensano sono davvero minacciose. Senza Ronaldo in versione Supereroe il rischio di una clamorosa retrocessione è tutt’altro che uno scenario inverosimile. A Folignano poi domenica arrivano i Celtic…Insomma anche il calendario non sembra favorire i rosanero, che in questo momento appaiono la squadra più in difficoltà della lega.

Come al solito nel prossimo weekend avremo nuove risposte che confermeranno o ribalteranno i verdetti di questo weekend, come sempre d’altronde, in virtù dell’equilibrio che regna sovrano in Serie A Green.

Vediamo il calendario della VI giornata:

Pigna – Celtic

Old Eagles – Star18

Amici – Labbari

Delinquere – Acab

Wailers – Lupiae

Terlizzi – Cusci 

Curtale – Mojito

Domingo – Flipper

Il Match di cartello (classifica alla mano) sarà l’equilibratissimo Labbari – Amici ma siamo convinti che tutte le partite sapranno consegnarci un grande spettacolo e, perché no, anche risultati non scontati. 

Noi ve lo racconteremo come sempre, con la massima onestà, cercando di entrare maggiormente nei meandri e nelle pieghe di questa ennesima pazza stagione. 

Vi lasciamo al mercoledì di coppe che si pone tra la quinta e la sesta di campionato. Buon Divertimento a tutti. 

Da Parigi è tutto e…

Bon Courage et Bonne Chance!

4 pensieri riguardo ““La Vie en Rose – Tutti in Guardiola -” : Serie A Green, Romanzo di questo nostro Pazzo Campionato – Capitolo 4 – “La Prima Fuga”

  • 29 Ottobre 2019 in 00:42
    Permalink

    Grande Walter, è un piacere leggere la tua Vie en Rose, settimana scorsa non sono riuscito a leggere tutto l’articolo, ma questa sera tutto d’un fiato prima della coppa. Continua così ad emozionarti ed emozionarci. A bien tot.

  • 29 Ottobre 2019 in 09:36
    Permalink

    Ieri bellissima giornata estiva a Napoli, ero al Vomero, son passato da Piazzetta Fuga e chi ti incontro? Un cinghiale selvaggio che tutti accarezzavano manco fosse un cane!
    Cose dell’altro Circo, ma non era il cane domenghino il miglior amico dell’uomo?
    Un segno del destino…
    È l’anno del Cusci.

  • 30 Ottobre 2019 in 09:12
    Permalink

    Grandissimo Walter! Ripeto, se riesci a farlo fino a fine stagione sei un mito… io ho mollato con le pagelle perchè era difficile mantenere il ritmo!

  • 2 Novembre 2019 in 12:10
    Permalink

    Commento qui il feedback (già comunque dato in privato) che avrei voluto segnalare già nella settimana del SuperClassico:
    – idea fantastica: dopo i pensionamenti di Giosatti e Bronghi, alla SerieAGreen mancava come l’ossigeno una fonte di cronaca, mero resoconto di giornata. Per non scadere nell’opinionismo sterile in cui ognuno si legge i propri comunicati stampa.
    – la formula presenta ampi margini di miglioramento: come sottolineato dal collega Bronghi, un inserto settimanale di questo tipo porta via tantissimo tempo e risorse e la continuità è costantemente a rischio.
    – anche la leggibilità non aiuta: probabilmente una formula più snella aiuterebbe anche i lettori con meno tempo a disposizione.

    I SUGGERIMENTI DI TORGIO
    A partire dalla formula utilizzata nella settimana del SuperClassico, a mio avviso manterrrei:
    – tabellino finale per tutti i match con tanto di successione delle reti in base all’ormai celebre algoritmo giosattiano (mi propongo di aiutare in questo lo Sconcertato anche per alleviarne le fatiche)
    – breve cronaca degli 8 match: max 3 righe, richiesta grande capacità di sintesi, come era un tempo per le migliori penne della carta stampata
    – Solo 2 match di cartello: quello con i diritti tv e un match clou scelto da Sconcertato. Solo queste due gare avranno a corredo le conferenze stampa audio post-match dei rispettivi mister.
    – semaforo rosso e semaforo verde di giornata, come a conclusione anche di questo articolo.

    In questo modo ci sarebbe un grande risparmio di tempo ed energie per Sconcertato, avendo di contro un’ottima qualità e fruibilità del pezzo: tutti farebbero a gara per essere tra i match clou e potersi dunque esprimere ai microfoni della stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.