Risultati 9ª Giornata Serie A Green 2020/21

66 LABBARI–DELINQUERE 73,5 2-3 Lykogiannis,Kurtic (L) – Immobile 2,Lo.Pellegrini (D)
68,5 AMICI – CUSCI 67,5 2-2 Schiattarella,Smalling (A) – Arslan,Agudelo (C)
70 CURTALE – STAR19 71 2-2 DePaul,Barrow (C) – Belotti 2 (S) 
68 LUPIAE – DOMINGO 66,5 2-2 Veretout 2 (L) – H.J.Traorè,deLigt (D)       
63,5 PIGNA – WAILERS 66 1-2 Chiesa (P) – Calhanoglu,R.Lukaku (W)  
71,5 EAGLES – CELTIC 62,5 2-1 M.-Savic,Jankto (E) – Cuadrado (C)   
66,5 ACAB – TERLIZZI 67 2-2 Mkhitaryan 2 (A) – Zaccagni 2 (T)    
71 FLIPPER– MOJITO 69,5 2-2 Spinazzola,Berardi (F) – Calabria,Freuler (M) 

4 pensieri riguardo “Risultati 9ª Giornata Serie A Green 2020/21

  • 18 Dicembre 2020 in 12:59
    Permalink

    L’Atletico Domingo 2003 per le prossime gare ufficiali scenderà in campo con una fascia azzurro-verde-blu al braccio augurando la pronta guarigione al proprio idolo Dries Mertens.

    Il Presidente,
    Marcello Simonetti

  • 18 Dicembre 2020 in 13:02
    Permalink

    Partita un po’ sottotono, peccato per il rigore sbagliato da Musa e per l’errore di Pau sul gol di Belotti, potevamo vincerla. Siamo comunque soddisfatti per l’imbattibilitá e per aver riacciuffato in testa il Labbari. Ora ci aspetta il big match contro l’Acab di Gallicchio. È una partita sentitissima, dobbiamo scendere in campo con il sangue agli occhi perché i gialloneri di Novoli sono una corazzata e l’hanno dimostrato ampiamente in questo primo scorcio di stagione. Servirà una prestazione maiuscola per portare a casa il bottino pieno. Mercato? Vediamo domani, ci faremo trovare pronti per cogliere le opportunità che si presenteranno.

  • 18 Dicembre 2020 in 13:32
    Permalink

    Una partita tosta, ci siamo presentati alla Joyce Arena con un 4-2-4 spavaldo, quasi spocchioso. Il Curtale ci ha ridimensionato subito e quasi quasi ne uscivamo con un pugno di mosche. Poi Paolo, Luigi (Sepe) ma soprattutto Andrea da gran capitano ed uomo di carisma che e’, hanno preso per mano la squadra e portato allo Star un punto importante, che si aggiunge a quello ottenuto nel weekend contro un altro avversario ostico come Old Eagles. Devo dire che sono rimasto impressionato dal carattere e la dedizione al lavoro di Andrea Belotti, nelle scorse giornate ma soprattutto in questa, dove per la prima volta e’ stato concreto il rischio inferiorita’ e abbiamo fatto tre sostituzioni, Andrea non ha mai perso la concentrazione e la voglia di segnare, di fare bene e di provare a portare a casa i tre punti. Per questo voglio esprimergli pubblicamente la mia gratitudine.
    La squadra sta giocando bene, non c’e’ che dire, anche l’ “oggetto misterioso” Escalante ha fatto bene e potrebbe piano piano scalare le gerarchie, sul mercato ci saranno solo interventi marginali, niente rivoluzioni perche’ la squadra non ne ha bisogno.
    Nella prossima giornata ospiteremo il Lupiae al Pippo Maniero nel superclassico e non posso ignorare il fatto che ci arriveremo da favoriti. Non tanto per la posizione in classifica che e’ la stessa, quanto per il tipo di avversari che i miei due bomber avranno contro (Crotone e Bologna ndr.) , e per la sfortunata indisponibilita’ del Capitano del Lupiae Dries Mertens al quale facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione. Queste premesse mi spaventano, non dobbiamo assolutamente sottovalutare un Lupiae che gioca sempre i 90′ e con il coltello in mezzo ai denti, specialmente in un derby cosi’ importante. Vedo le prossime due giornate prima della sosta come un punto di svolta per il campionato, dove si decidera’ se lo Star appartiene alla colonna sinistra o destra della classifica. Lo so, forse cosi’ metto pressione eccessiva sui miei uomini, ma la consapevolezza e’ importante, ed i giocatori sanno cosa mi aspetto da loro nei prossimi giorni.

  • 18 Dicembre 2020 in 23:02
    Permalink

    Siamo usciti indenni da un doppio confronto al quale arrivavamo con tre titolari di movimento e il portiere. E di quei titolari uno era Mertens. Basterebbe solo questo per far capire quanto valgano i due pareggi conquistati in campionato e in Green Cup contro due squadre tostissime come Domingo e Acab. E per di più, come sempre quest’anno, in rimonta negli ultimi minuti, segno che questi ragazzi hanno grande cuore e attaccamento alla maglia.
    Chiaro che continuiamo ad essere in emergenza ma io ho fiducia in questa rosa e posso annunciare che nel mercato esterno non faremo nulla. Per quanto riguarda Dries, ovvio, dispiace, proprio quando era in netta ripresa. Però adesso non possiamo far pesare tutto l’attacco sulle spalle di Joao: c’è il SuperClassico, ci arriviamo con mezza squadra fuori, è vero, ma non possiamo partire già battuti. Per questo ho in serbo una sopresa: non sarà la panacea dei nostri mali, ma qualcosa bisognava fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.