Risultati 7ª Giornata Serie A Green 2019/20

70 MOJITO– DELINQUERE 78 2-4 Orsolini,M.-Savic (M) – Boga 2,Barella,L. Alberto (D) 
71,5 ACAB– EAGLES 69 2-2 Caputo 2 (A) – Simeone,Lazaro (E) 
69 STAR18 – DOMINGO 62 2-1 Immobile 2 (S) – Rog (D)
71,5 CUSCI–AMICI 76,5 2-3 Dybala,Pisacane (C) – Correa 2,J.Pedro (A)        
53,5 PIGNA – TERLIZZI 65 0-1 De Vrij (T) 
76,5 LABBARI – WAILERS 55,5 3-0 Belotti 3 (L)   
74,5 FLIPPER – LUPIAE 74,5 3-3 Lapadula 2,Acerbi (F) – Nainggolan 3 (L)    
65 CELTIC – CURTALE 66 1-2 Smalling (Ce) – D.Costa,Kulusevski (Cu)

7 pensieri riguardo “Risultati 7ª Giornata Serie A Green 2019/20

  • 12 Novembre 2019 in 12:34
    Permalink

    Una vittoria certamente immeritata, ma portiamo a casa i 3 punti e ci prepariamo alla sfida dentro o fuori contro il Terlizzi. Siamo contenti di poter affrontare questa finale con tutti i principali effettivi a nostra disposizione: Ribery, Douglas Costa, Kulusevski, Dzeko… sono questi gli uomini che dovranno portarci alla vittoria e al traguardo della Semifinale di Champions. Non è un traguardo impossibile, possiamo anche vincere al 94′, ma dobbiamo vincere. Senza se e senza ma.

  • 12 Novembre 2019 in 14:26
    Permalink

    Che dire oggi se non ringrazare il socio Alaimo e l’avversario Maggiore: il primo per le dritte dusaniane mai ascoltate, mentre a Gigi rendiamo omaggio per la calorosa accoglienza londinese.
    L’ennesimo stop stagionale contro il puntuale ex a segno Immobile è dipeso esculsivamente dalle mie scelte, sebbene la squadra abbia dimostrato di poter raggiungere potenzialmente e con facilità una vittoria strameritata.
    Sono tutti segnali della crescita graduale dei ragazzi che ben presto usciranno dalla palude della retrocessione. È solo questione di tempo: CobraVlai si è sbloccato esattamente come avevamo previsto, Pedro Pé lo seguirà a ruota e chissà che Dries non abbia voglia di tornare il condottiero di un tempo.
    La sosta porterà nuovi innesti e il recupero di campioncini come Lorenzo e Tató. La strada è in discesa e la zona Champions non è poi così lontana.
    Forza Domingo, sempre!

  • 12 Novembre 2019 in 15:00
    Permalink

    Abbiamo vinto, era il risultato che ci aspettavamo. Ad onor dell’avversario però ci è andato tutto bene: i gol ed assist suoi in panchina, Rabiot che entra perché si è fatto male un compagno, Meret che non gioca ma tanto le sostituzioni sono contate e vinciamo ancora in 10. Le difficoltà in difesa non devono essere un alibi per una squadra che, come ha scritto Sconcertato, non sembra riuscire a fare quel salto di qualità che ci consentirebbe di avere ambizioni più grandi della lotta salvezza. È vero, Immobile è quasi sprecato in una squadra così. Approfitteremo della sosta per lavorare sugli schemi e le geometrie che vorrei vedere in mezzo al campo, senza i nazionali (che non metto in discussione), avrò modo di capire chi nella rosa è davvero disposto a versare sangue e sudore per la causa arancioviola, così da arrivare al mercato del 23 con le idee chiare su chi scaricare.

  • 12 Novembre 2019 in 15:06
    Permalink

    Alla squadra è stato chiesto questo quando affrontano trasferte in campi ostici come quello del Mojito, combattere, combattere fino alla fine. Questo per far emergere la forza del gruppo in attesa del leader in zona avanzata, in questo modo Duvan non sarà sovraccaricato di responsabilità al suo ritorno. in questa pausa sarà utile lavorare sul reparto mediano, spesso in sofferenza e con troppe assenze. Aspettando il prossimo weekend di calcio, di divertimento.

  • 12 Novembre 2019 in 18:00
    Permalink

    Beh quantomeno non ci è capitato il Delinquere, è già qualcosa, stiamo migliorando!

    PS: Wailers avevo detto che dopo l’exploit del 76 contro il Lupiae avreste fatto 65,5? Mi son sbagliato di 10.

  • 12 Novembre 2019 in 23:22
    Permalink

    Una vittoria strappata alla capolista in un match scoppiettante.. che dire: siamo euforici! Temevano il Cusci -non poteva essere altrimenti- e non nego che sarei stato contento anche di tornare a casa con un pareggio,ma i ragazzi ne avevano e sono stati molto bravi a gestire la gara (con Audero in porta avremmo potuto realizzare un ottimo 81,5)
    Ora siamo lassù ma dobbiamo continuare a pensare solo a noi stessi e a difendere semmai la nostra imbattibilità. È tempo anche di studiare e fare i conti con qualche infortunio di troppo. Ci dispiace in particolare per Karamoh,che stava iniziando ad entrare appieno negli schemi di gioco del mister,ma nel circo di Moira siamo comunque in tanti.

  • 13 Novembre 2019 in 11:29
    Permalink

    Dopo una prova convincente abbiamo fatto di nuovo non uno ma due passi indietro, dobbiamo trovare continuità nei risultati altrimenti sarà una stagione difficile. Questa sosta ci aiuterà a recuperare gli infortunati e molto probabilmente agiremo sul mercato per cercare di migliorare la rosa.

    #dontgiveupthefight

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.