Risultati 7′ Giornata Serie A Green

71.5 MOJITO-AKRAGAS 57.5 2-0 Bacca,M.Fernandez(M)
63 FLIPPER-WAILERS 53.5 1-0 Meggiorini(F)
61 ACAB-DELINQUERE 68.5 1-2 Brienza(A); Bonaventura,Cerci(D)
72 AMICI-CURTALE 62 2-1 Go.Rodriguez,Giaccherini(A); Perotti(C)
64.5 LUPIAE-CUSCI 68.5 1-2 Jovetic(L); Cuadrado 2(C)
73.5 PIGNA-CELTIC 71 2-2 Babacar,Destro(P); Medel,Pogba(C)
70.5 DOMINGO-LABBARI 65.5 2-1 Saponara 2(D); Bertolacci(L)
59.5 EAGLES-TERLIZZI 62 0-1 Rossi(T)

15 pensieri riguardo “Risultati 7′ Giornata Serie A Green

  • 3 Novembre 2015 in 17:42
    Permalink

    "Ci sono partite che si vincono per piccoli dettagli, come un cambio fatto al momento giusto o il cinismo in un particolare momento della partita, soprattutto se combattuta come questa. Alla fine ha vinto la squadra che ci ha creduto di più, la squadra che ha saputo soffrire in determinati momenti, ma sempre consapevole delle proprie possibilità e di poter portare a casa più di un pareggio…

    Questo quello che avrei voluto dire al termine della gara… la realtà è un'altra: fortuna, abbiamo avuto tanta fortuna, in una partita che avevamo messo sui binari giusti dopo pochi minuti con Cuadrado, ma che non siamo stati in grado di chiudere, anzi abbiamo smesso quasi subito di giocare dopo il vantaggio e così nel secondo tempo non solo abbiamo subito il pareggio, ma in qualche occasione abbiamo addirittura rischiato di perderla. L'unica cosa positiva sono i punti conquistati con un guizzo nel finale, ma per il resto abbiamo offerto una prestazione piuttosto opaca e dobbiamo ringraziare che anche i nostri avversari non fossero in una giornata di grazia. Forse il fatto di essere entrambe in alto in classifica, i riflettori della sfida in diretta tv o forse inconsciamente la paura di perdere, hanno reso la partita piuttosto scialba e lo spettacolo ne ha risentito. Ripeto prendiamoci i tre punti, ma non è questo l'atteggiamento giusto e la prossima arriverà un Eagles arrabbiatissimo a Possidente e desideroso di poter finalmente mettere in mostra Muriel, se giochiamo in questo modo non basterà la fortuna a regalarci la vittoria. Ho già fatto questo discorso alla squadra e spero abbiano recepito il messaggio, questa squadra ha ambizioni importanti e questo non vuol dire dover vincere per forza un titolo, ma almeno dimostrare di poter lottare fino in fondo, ma se il migliore in campo è il tuo portiere, rifaccio pubblicamente i complimenti a Mirante, bisogna porsi qualche domanda. Insomma per concludere voglio questa dimostrazione già dalla prossima gara e mi auguro sia davvero così. Permettetemi infine di ringraziare il Lupiae per l'ospitalità, ci scusiamo se non abbiamo portato frutta questa volta, ma solo due polpette di cinghiale."

  • 3 Novembre 2015 in 18:27
    Permalink

    Caro Saponara, vista la sua presenza in sala stampa oggi, la promessa di mister Simonetti è mantenuta…
    "Non credo che abbiate mai potuto dubitare anche solo un secondo sulla veridicità delle parole del mister. Il suo comportamento dimostra che i fatti vengono prima delle parole."
    …e invece cosa spinge Riccardo a presentarsi davanti alle telecamere? Magari la doppietta o ha qualcosa da farsi perdonare?
    "Nulla di tutto questo. Sono chiacchere da bar sport. Oggi utilizzo voi per arrivare al cuore dei quei tifosi domenghini che contestano il valore del nostro gruppo."
    Eppure il Domingo è primo da ben sette partite!
    "Guardare la classifica a questo punto del torneo può solo che incentivare certe analisi disfattiste sotto il profilo del gioco e della buona sorte.
    Se siamo lì sarà anche merito nostro, senza dimenticare che solo ora il mister può schierare di nuovo l'undici ideale dopo tanti infortuni e la mia colpevole squalifica…"

    Allora ammette di aver rovinato quanto di buono sta dimostrando sul campo, a suon di gol e prestazioni da top player, non ultima la vittoria di oggi…
    "Sarei uno stolto se mi lasciassi prendere da inutili scuse riguardo i ripetuti tentativi di bloccare il mio gioco in modo pericoloso. Voglio solo scusarmi pubblicamente con il mio nuovo popolo e per aver creato disagio alla società che mi stipendia, al mister e soprattutto ai mie compagni.
    Non accadrà più, questo è certo." 

    Ma veniamo ai tre punti conquistati contro un ostico Labbari. "Re Riccardo" come ha visto la partita?
    "Beh, voleva dire come l'ho giocata! Napoli ci ha spinto a questo importante successo per restare aggrappati alle posizioni che contano. E poi bisognava riscattare il rocambolesco flop della Green Cup, dove i galletti si sono dimostrati più affamati.
    Eppure, anche mercoledì avevamo fatto vedere grossi miglioramenti rispetto a quello che il mister ci chiede. Ma ripeto che, dopo il grande esordio contro la Pigna, non era affatto facile ripetere certi meccanismi con 4-5 elementi da cambiare partita dopo partita."

    Quindi pensa che la vostra idea di gioco non si è ancora del tutto palesata agli occhi del tifoso azzurroblù?
    "Esattamente. Io credo molto nella forza di questo gruppo e nelle alternative tecnico-tattiche a disposizione del mister, a patto che si dia il 110% fino al fischio finale di ogni match. 
    Quindi non risponderò ad alcuna insinuazione sulla qualità di un uomo squadra come Edin, nè darò spago a inutili discorsi di fantamercato. 
    Noi stiamo bene così, vogliamo divertire, divertendoci. 
    E' l'unica promessa che faremo quest'anno, assieme alla speranza di riportare immediatamente il Domingo in Champions Green. Il resto lo dirà il campo…come sempre."

    Capitan Riccardo Saponara

  • 3 Novembre 2015 in 20:24
    Permalink

    Questa sconfitta non cambia di una virgola quelle che sono le nostre ambizioni e potenzialità. E' ovvio che ci dispiace non aver sfruttato al meglio il doppio turno interno, ma probabilmente oggi abbiamo perso quel punto che domenica scorsa non avevamo meritato, sebbene sfortunatamente gli Eagles siano tornati a giocare in 9 già da questa settimana. Ma a questo ormai siamo abituati, probabilmente ci saremmo dovuti aspettare il turno di riposo per Kalinic, ma ripeto non abbiamo niente da recriminare: una giornata storta con 3 gol presi in porta, capitano nullo e difensori tutti ammoniti può capitare. Siamo in linea con le aspettative del nostro campionato, abbiamo fatto soffrire una squadra come il Cusci che ha il podio come obiettivo e può godere di un giocatore come Cuadrado, fuoriclasse di livello assoluto, che le altre 15 possono solo rimpiangere di non aver preso ed applaudirlo in piedi e con devozione.

  • 4 Novembre 2015 in 18:21
    Permalink

    commento di Amici di Moira Orfei

     

  • 4 Novembre 2015 in 19:27
    Permalink

    Ahahahahaahaha! 
    Nuove frontiere di sala stampa…quoto.

  • 4 Novembre 2015 in 19:30
    Permalink

    ahahahahhahahahahah ancora vi prego!!!

  • 5 Novembre 2015 in 12:58
    Permalink

    ma quant'è paraculo Riccardo?

  • 5 Novembre 2015 in 12:59
    Permalink

    mitico Bart

  • 5 Novembre 2015 in 13:03
    Permalink

    Una sfida quella contro Gallicchio che ci appassiona da sempre, al goal di Brienza sembrava andasse tutto storto per noi, ma si sono dimenticati per nostra fortuna (e qui tocca ammetterlo) di scendere in campo in 11 e questo ci ha regalato la vittoria ed un primo posto che sembra sempre più vero, anche se sarebbe bello goderselo in solitaria. Che potrei dire ai miei ragazzi…primo posto in coppa, primo posto in campionato ci rendono orgogliosi, ma non dobiamo dimenticare che abbiamo un reparto avanzato che non riesce ad andare a segno, e la responsabilità dei centrocampisti si fa sempre più pesante, ma con un Jack così, che problema c'è. Ora occhio a Copertino, i Wailers ci hanno spesso fatto brutti scherzi non possiamo distrarci.

  • 6 Novembre 2015 in 16:37
    Permalink

    Bene. La settimana con l'infrasettimanale in mezzo è per noi sempre una iattura.. cambiano le gerarchie per tutte le compagini e regolarmente lakragasso ne risente, questa volta poi avevamo contro quel gran culone di Dario e complice la nostra superficialità ci siamo beccati l'ennesima inferiorità che ci ha portato alla sconfitta, anche se va detto di DeMaio l'infortunio difficilmente potevamo prevederlo. Ciò che ormai non vogliamo più prevedere è il tipo di campionato che Manolo Gabbiadini verrà a disputare. Abbaimo troppa stima per lui e consideriamo il suo come un caso di spreco fra i più grossi del campionato, ma resterà con noi nonostante tutto aspettando insieme il tempo del riscatto. Fatto è che rovinato così il nostro attacco quando ci troviamo a disputare partite dal basso rendimento ci manca il topplaier in grado di farci svoltare. O quanto meno di onorare il campo riuscendo a farcene segnare almeno uno. Accade così che perso Pjanic e con Berardi in riserva contro il Mojito non siamo manco stati in grado d'arrivare a sessanta nonostante giocassimo con tutti gli effettivi in campo.

    Ma non è stata solamente una settimana da dimenticare questa. Abbiamo infatti visto e sperimentato l'esordio in campionato di Brugman contro il Curtale, contro il Mojito addirittura da titolare e questo ci gratifica perchè molto ci aspettiamo da lui come come da Milikovic-savic. E qaunt'è bella la compagine di Stefano! col misterioso Mati Fernandes, jocatore un sacco bravo sempre pagato du spicci all'asta, con Vecino e Soddimo.. 

    Ma adesso di nuovo sotto e di nuovo contro il Curtale dal quale vorremo riscuotere il credito di fortuna ottenuto da lui in coppa.

  • 7 Novembre 2015 in 16:05
    Permalink

    "In questa giornata é stata bellissima quanto scontata la nostra risposta alla domanda del Curtale su un eventuale prestito di Juan Jesus. La risposta é stata ovviamente NO!"

    Il Presidente del Celtic & St. Pauli

  • 7 Novembre 2015 in 17:06
    Permalink

    Ahahahahahahha!

  • 7 Novembre 2015 in 17:06
    Permalink

    Maledetto Bart

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.