Risultati 4ª Giornata Serie A Green 2018/19

68,5 CELTIC – DOMINGO 66,5 2-2 Mandzukic,Biglia (C) – Ciano,Castro (D)
76 LABBARI – EAGLES 69 3-2 J.Pedro,Perisic,Zaza (L) – Piatek,Pavoletti (E)  
70,5 CUSCI – MOJITO 50,5 2-0 Tonelli,Pjanic (C)  
78 TERLIZZI – CURTALE 72 4-3 L.Rigoni 2,Dybala,Lo.Pell. (T) – Berenguer,Nzonzi (C)   
68 LUPIAE–DELINQUERE 71,5 2-2 Insigne 2 (L) – Bonaventura,Ceravolo (D)
76,5 FLIPPER – AMICI 75 3-3 Icardi 2,Suso (F) – Higuain  3 (A)   
77,5 WAILERS – ACAB 71,5 3-2 Immobile 2,Lazovic (W) – Dzeko 2 (A)    
57 STAR17 – PIGNA 66,5 0-2 C.Ronaldo 2 (P) 

8 pensieri riguardo “Risultati 4ª Giornata Serie A Green 2018/19

  • 8 Ottobre 2018 in 19:02
    Permalink

    Festival di CastroCiano

    Curva Speranza

  • 8 Ottobre 2018 in 19:33
    Permalink

    Altra partita durissima contro una squadra messa bene in campo e con una grande difesa. Conosciamo tutti le qualità di finalizzatore di Dzeko, ci ha punito per ben due volte ma nel secondo tempo abbiamo preso le misure e alzato le barricate e il nostro capitano ha fatto il resto! Siamo molto contenti di andare alla pausa col morale alto e con la convinzione che anche quest’anno possiamo dire la nostra.
    La panchina di Barillà? Nella partitella del giovedì era uscito anzitempo per una botta e non volevamo rischiarlo, aveva un po’ il muso lungo e lo capisco, sta attraversando un ottimo momento ma nei Wailers la concorrenza è alta, ci saranno sicuro altre occasioni perché il ragazzo si allena bene e ha la fiducia dell’allenatore e dei tifosi.
    Movimenti di mercato? Noi stiamo benissimo così, la rosa è completa e più che adeguata ma se ci arrivano telefonate un colloquio non lo neghiamo a nessuno.

    #abbiamoancorafame

  • 8 Ottobre 2018 in 21:51
    Permalink

    Oggi la squadra l’ho vista in palla, anche in inferiorità numerica siamo andati 3 volte in goal con una squadra ostica da affrontare .
    L’esordio di Icardi? Non mi aspettavo una prova del genere da parte di Icardi. E’ vero questa settimana in allenamento ha fatto grandi cose, ma si sa che la partita e’ un’altra cosa.Credo che l’intesa con Suso e il resto della squadra possa ancora migliorare.
    Credo che se questa partita fosse stata giocata da noi in parita’ numerica, sarebbe finita in modo diverso,peccato perché non ci dobbiamo far male da soli, stiamo crescendo, siamo consapevoli e siamo una squadra che ha la forza di fare la partita in qualsiasi campo va. Questa battuta d’arresto, anche se abbiamo preso un punto, sono due punti persi.

  • 9 Ottobre 2018 in 00:57
    Permalink

    Prestazione disastrosa, culminata dall’inferiorita’ numerica per il sv in attacco. Non ci sono scusanti, non sarebbe cambiato nulla con la migliore formazione disponibile, neanche un 6.5, ma stiamo scherzando? Il Pigna ha fatto la sua partita, dopo il primo goal di Ronaldo hanno amministrato il vantaggio e raddoppiato nella ripresa, potevano benissimo farne 3 o 4, non hanno voluto infierire su un avversario già in ginocchio dopo 30′, nello spirito della sportività per il primo Derby d’Europa. Un applauso a Bucci e alla sua squadra capolista, ci fa piacere vederli lì su e gli auguriamo le migliori fortune per il prosequio del campionato.
    Per quanto riguarda lo Star17, preferirei davvero non parlarne, Lafont un altro 5, la difesa meh, il centrocampo senza bonus e l’attacco, beh l’attacco è il peggiore del campionato, c’è bisogno di aggiungere altro? Non credo. ADESSO BASTA! Basta parlare dei singoli perché il demerito è di tutta la squadra, non abbiamo né identità né gioco, non c’è altro da dire. Adesso la pausa, dieci giorni in cui prima di ritrovare punti, i giocatori dovranno ritrovare se stessi e i buoni voti. Per questo ho deciso di mandare i giocatori in ritiro spirituale, ognuno potrà scegliere tra quattro pellegrinaggi organizzati dalla società a seconda della propria fede o inclinazione spirituale. Le destinazioni saranno: il Santuario di Medjugorje, la Mecca, Stonehenge ed il Casino di Montecarlo. Speriamo che questa possa essere la mossa giusta per innescare i meccanismi di squadra e prendere consapevolezza dei nostri mezzi.

    #riaccendilapassione

  • 9 Ottobre 2018 in 14:45
    Permalink

    Eccoci a commentare questa partita dal fascino incredibile, il primo “Derby d’Europa” tra noi della Pigna e lo Star17. È stata una partita dura e spigolosa, avara di spettacolo e a cui ci eravamo presentati estremamente rimaneggiati a causa della lunga serie di infortuni che ci hanno colpito, distruggendo tutto il nostro centrocampo titolare (Pastore, Kurtic e Grassi). Nonostante questo la squadra non ha perso la bussola e ha portato a casa una vittoria alla vigilia insperata.
    Inoltre in settimana abbiamo dovuto far fronte all’incredibile scandalo sessuale che coinvolge il nostro “Asso Pigliatutto” Cristiano Ronaldo. Nonostante questo il ragazzo ha dimostrato ancora una volta che 5 “palloni d’oro” non gli sono stati regalati e ha guidato i suoi compagni dall’alto della sua classe immensa.
    Ora la pausa ci permetterà di ricaricare le batterie, recuperare qualche infortunato (purtroppo non Kurtic per cui dovremo aspettare ancora) così da rimetterci un pò in sesto.
    Ringraziamo il presidente Maggiore per la splendida accoglienza ricevuta al Pippo Maniero. Lo aspettiamo al ritorno al Carino-Rozzi per ricambiare tanta cortesia e cordialità.

    A margine della Conferenza Stampa Post-Partita l’allenatore Bucci ha voluto rilasciare un’ulteriore dichiarazione:

    “Dobbiamo purtroppo constatare, e lo apprendiamo con rammarico, la volontà del calciatore Javier Pastore di lasciare la nostra squadra. Incomprensioni con la società, il tecnico, la stampa e i tifosi, lo hanno portato a prendere considerazione le eventuali offerte che arriveranno dalle altre franchigie della SerieAGreen. Ciò nonostante il ragazzo ha assicurato professionalità fino alla rescissione del contratto con la Pigna Picena Football Club.
    A margine volevamo dissociarci dai cori ostili dei tifosi nei confronti del “Flaco” che ha sempre dimostrato professionalità e attaccamento ai colori, anche ora che purtroppo è costretto, causa infortunio, a restare fuori dai campi di gioco”.

    Walter Bucci

  • 10 Ottobre 2018 in 12:19
    Permalink

    Una sconfitta che brucia, abbiamo lottato fino alla fine ma il Terlizzi, sostenuto dai suoi tifosi, ha meritato i 3 punti. Ho comunque visto in campo una squadra che potrà lottare fino alla fine per i traguardi che contano. Il centrocampo è ottimo, la difesa anche, speriamo che Zapata possa ritrovare presto la via del gol… ci è andato vicino con il palo del secondo tempo! La prestazione di Santander? Ci può stare, non era un fenomeno prima, non è un brocco adesso.
    Utilizziamo la sosta per recuperare energie, in attesa del match contro il Delinquere di Sergi. Mercato? Abbiamo ricevuto delle richieste per Barella e Chiellini, ma sinceramente quello che dovevamo fare lo abbiamo fatto, non avrebbe senso privarci di questi due giocatori.

  • 10 Ottobre 2018 in 14:25
    Permalink

    Una bella partita che ci siamo divertiti a guardare come un po’ tutti i tifosi. È sempre un piacere fare tappa a Serrano, anche se le emozioni stavolta non hanno lasciato spazio ai deboli di cuore. Abbiamo avuto una partenza in salita, col gol preso a freddo tra le mura ostili, ma siamo stati bravi a non perdere la testa e continuare a proporre il nostro gioco, con la trama offensiva portata avanti dal reparto di centrocampo e finalizzata a dovere dal nostro bomber ritrovato Gonzalo. Peccato aver incontrato un Icardi così desideroso di farsi apprezzare dai suoi nuovi tifosi.. Per un attimo abbiamo accarezzato l’idea di tornarcene coi tre punti, ma alla fine non posso che fare i complimenti a tutta la squadra (e alla squadra del Mangia) senza remore né superficialità. Dopo la sosta dovremo essere bravi a tenere testa alla passione che arde di Gigi per cui spero di sfruttare questo tempo per recuperare al meglio gli infortunati e inserire i nuovi arrivati

  • 10 Ottobre 2018 in 20:16
    Permalink

    Sicuramente un punto guadagnato alla luce di come si era messa la partita. Credevamo di averla preparata bene in settimana ma Sergi è stato bravissimo a spiazzarci con dei colpi di mercato a sorpresa, cestinando in pratica tutto il lavoro che avevamo fatto. Purtroppo avevo scelto due capitani, Kolarov e Soriano, uno non convocato il giorno prima per infortunio, l’altro schierato ma acciaccatosi nella rifinitura: in pratica abbiamo perso subito i giocatori più pericolosi questa domenica. E infatti la gara si è messa subito in salita, con quel gol di Ceravolo che penso sia più raro della cometa di Haley, complice anche il nostro portiere che è un giovane e sul quale certo non va buttata addosso la croce. La standing ovation del Nesta Marley al gol di Bonaventura – che ringrazio per non aver esultato nonostante sia stato obbligato a indossare la fascia di capitano – è stato un momento di calcio bellissimo, segno che questa città non dimentica i suoi eroi. A quel punto però, sullo 0-2 per loro, sembrava quasi volessimo stendergli un tappeto rosso: un altro poco e gli pagavamo pure il viaggio di ritorno a Reggio Calabria… Lì mi sono un po’ innervosito coi ragazzi, ho cercato di suonare la carica perché non ci stavo a perdere – con tutto il rispetto per il Delinquere – contro una squadra ampiamente alla nostra portata. Ecco perché poi al gol del 2-2 sono andato un attimo sopra le righe, scaricando anche l’adrenalina per aver visto tutto girarci contro, compresi Ruiz, Insigne e Berardi partenti dalla panchina in Napoli-Sassuolo. L’espulsione è giusta, per carità, ma in quel momento non volevo che la squadra si rilassasse, volevo trasmettere loro l’importanza di portare a casa almeno quel punto: una sconfitta sarebbe stato l’ennesimo risultato ingiusto di questo inizio di stagione (vedi Quelli che i Numeri…), che ci avrebbe portato alla sosta senza la tranquillità giusta per proseguire.
    Il mercato? Chi fa le “Rivoluzioni d’Ottobre” vuol dire che ha lavorato male a settembre. Noi siamo compatti, consapevoli di non essere uno squadrone ma di avere tutte le carte in regola per salvarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.