Risultati 3ª Giornata Serie A Green 2019/20

74 STAR18 – FLIPPER 62,5 3-1 Immobile 2,Kumbulla (S) – Acerbi (F) 
68,5 AMICI – MOJITO 69 2-2 J.Pedro 2 (A) – Orsolini, Ilicic (M)
82,5 CUSCI – PIGNA 63,5 4-1 A.Gomez 2,Dybala,Pjanic (C) – C.Ronaldo (P)
64 WAILERS – ACAB 64,5 1-1 R.Leao (W) – M.Veloso (A)       
73,5 TERLIZZI – CURTALE 62,5 3-1 Higuain 2,Rrahmani (T) –Vicari (C) 
70,5 LABBARI – EAGLES 76,5 2-3 Kessie’ 2 (L) – L.Martinez,Gosens,Milenkovic (E)   
68,5 LUPIAE–DELINQUERE 77 2-3 Pulgar,Paquetà (L) – D.Zapata 2,Petagna (D)    
62 DOMINGO – CELTIC 70,5 1-2 Muriel (D) – Palacio,Caceres (C)

5 pensieri riguardo “Risultati 3ª Giornata Serie A Green 2019/20

  • 7 ottobre 2019 in 10:41
    Permalink

    Una sconfitta pesante, meritata… Abbiamo sfiorato più volte il gol con Ribery e Dzeko, dobbiamo essere più cinici sotto porta. Sono comunque soddisfatto, la squadra secondo me c’è… sono contentissimo per il rientro di Bonaventura, in attesa di Douglas Costa. Il nostro modulo base sarà sicuramente il 3-5-2, ma se Salcedo e Antonucci dimostreranno continuità potremo anche virare talvolta su un inaspettato 3-4-3. Ora c’è la sosta, poi affronteremo un temutissimo Delinquere: quest’anno lo mettiamo tra le candidate allo scudetto, mister permettendo…

  • 7 ottobre 2019 in 12:42
    Permalink

    Partita difficile, ma affrontata nel modo giusto. Andare a Lecce e tenere alta la guardia ci ha aiutato a concretizzare le occasioni di rete che avremmo creato. La consapevolezza nasce anche dal fatto di avere trovato finalmente il vero finalizzatore di questo Delinquere, uno che quando ha palla tra i piedi ed emette una sentenza c è poco da fare. ma oltre duvan credo che tutta la squadra abbia meritato. Ora due settimane per cercare di recuperare qualche pedina a centrocampo, l inferiorità numerica è il nostro vero incubo. Da scongiurare.

  • 7 ottobre 2019 in 14:16
    Permalink

    “Rieccoci in sala stampa, sereni e più carichi che mai, vogliosi di far ricredere tutta questa bella gente inferocita che siede davanti a me oggi.
    Noi siamo il Domingo e questo non può essere cancellato da una falsa partenza, peraltro messa in cantiere a tempo debito. In queste 4 uscite abbiamo sudato, lottato e reso onore agli avversari che si sono portati a casa i punti, ma non ci hanno derubato dello spirito domenghino.
    Quell’animo di puro divertimento e passione per il calcio che ci rialzerà dalla palude in cui siamo bloccati.
    Il nostro viaggio inizia adesso, dopo la sosta, contro il collega e amico neo sposo Lorusso, a cui riserveremo la giusta accoglienza. Sarà una sfida esaltante contro un Cusci ben costruito che si affida alla ritrovata verve del Papu, il cui acquisto avevo da tempo caldeggiato: perfetto per Vito.
    Tornando a noi, il Patron, Alaimo e Bippo erano stati chiari con me prima dell’asta: ad i nuovi innesti serve tempo per assimilare i valori e i ritmi dell’ossatura storica di questo gruppo. Il ritorno di un Luis finalmente maturato e pronto a ripetere con noi la storica annata da doppia cifra, ragazzi come Ghiglione, Pellegrini Luca, Elmas e Vlahovic che necessitano di inserirsi senza pressioni. Sapranno di sicuro deliziare il Domenghini magari ispirandosi al nuovo Totem Tonali, che già risplende all’ombra del Vesuvio e poi…Pedro. Il brasiliano ha i colpi per stupire e appena terminato il rodaggio sarà lanciato nella mischia per divertire e divertirsi.
    E come dice sempre capitan Dries: ‘puoi farci piangere, ma non puoi farci cedere, siamo i ragazzi di Bippo, Noi!’
    Noi ci siamo e voi?”

    Il tecnico,
    Marcello Simonetti

  • 8 ottobre 2019 in 11:37
    Permalink

    Sapevamo di andare incontro a un inizio ostico, dato che il calendario ci ha messo contro tre tra le squadre più in forma e favorite per lo scudetto: Mojito, Amici (pure in Coppa) e Delinquere. Sarebbe stupido guardare la classifica adesso e diciamo che questa sosta arriva al momento giusto.
    Il Delinquere ha meritato la vittoria perché ha dimostrato di essere più avanti nel suo percorso: noi in questo momento siamo questi e abbiamo diversi elementi da recuperare a pieno tra infortuni, ritardi di condizione ed elementi fuori ruolo. Ma tra 15 giorni c’è il SuperClassico e ci faremo trovare pronti.

  • 10 ottobre 2019 in 19:53
    Permalink

    Dopo un mese di silenzio ci presentiamo in sala stampa per fare un’analisi di questo primo mese. Ci aspettavamo un inizio un po’ in salita, la squadra è stata rinnovata profondamente e i meccanismi devono ancora essere assimilati per bene. Con un po’ di fortuna avremmo racimolato un pari in Champions e qualche punto in più in campionato, ma abbiamo avuto un calendario sfavorevole. Ora ci aspettiamo che la squadra cominci a premere sull’acceleratore trascinati dal nostro bomber e magari da un redivivo perotti. Leao sconosciuto ai più sta dimostrando l’investimento fatto per lui e siamo certi che sarà una delle sorprese della SerieAGreen come fu Kouamè lo scorso anno. Il nostro campionato comincia ora!

    #daleBoca #noisiamoiWailers #dontgiveupthefight

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine