Risultati 26ª Giornata Serie A Green 2018/19

70,5 MOJITO – CELTIC 54,5 2-0 Belotti 2 (M) 
69,5 DELINQUERE–LABBARI 66,5 2-2 Chiesa,Politano (D) – Quagliarella 2 (L)
85 LUPIAE – CUSCI 63 5-1 Soriano 2,Berardi,Nainggolan,Kolarov (L) – Pjanic (C)
72 AMICI – TERLIZZI 65 3-1 Pasalic 2,Sensi (A) – Lo.Pellegrini (T)       
75,5 PIGNA – ACAB 62,5 3-1 C.Ronaldo 2,Pastore (P) – De Paul (A)   
68,5 EAGLES – FLIPPER 69 2-2 N.Sansone 2 (E) – Caicedo 2 (F)   
83,5 DOMINGO – WAILERS 70,5 4-2 Mertens 2,Orsolini 2 (D) – Fazio 2 (W)    
79,5 CURTALE – STAR17 60,5 4-1 Berenguer 2,Kucka,D.Zapata (C) – N’Koulou (S) 

5 pensieri riguardo “Risultati 26ª Giornata Serie A Green 2018/19

  • 30 aprile 2019 in 12:26
    Permalink

    Goooooooolle! Ha segnato N’koulou, graaaande. Abbiamo perso? vabbè e che vi aspettavate… #riaccendilapassione

  • 30 aprile 2019 in 14:45
    Permalink

    ‘Un Ciro è per sempre!”
    E UAGLIUN ‘RO CORE

  • 30 aprile 2019 in 15:17
    Permalink

    Una sconfitta che brucia tanto, soprattutto per i due legni colpiti, con un po’ di fortuna si poteva strappare il pari…Siamo praticamente ormai fuori dalla lotta scudetto ma dobbiamo rimanere concentrati perché alla prossima ospiteremo il Curtale e dobbiamo tenerlo a distanza sperando magari di agguantare il podio. Complimenti al Domingo per la prestazione, vittoria meritata, tutte le pretendenti al titolo dovranno fare i conti con Simoncella!

  • 30 aprile 2019 in 17:34
    Permalink

    Una bella vittoria, dopo i 2 punti raccolti nelle ultime 3 partite di campionato. Confermiamo quanto di buono mostrato dopo l’inizio di campionato a rilento. Abbiamo mantenuto durante la stagione dei livelli altissimi e, Champions a parte, meriteremmo forse una posizione migliore. Domenica andremo nella tana dei Wailers, per il sorpasso. Contiamo di raccogliere almeno 8 punti nelle ultime 4 giornate, anche se l’obiettivo è quello di raggiungere quota 50 punti, anche se sarà molto difficile. Intanto andiamo a Copertino con un 4-5-1 più coperto del solito 3-6-1, cercando di sfruttare in ripartenza soprattutto Correa e Paquetà. Barella partirà quasi sicuramente dalla panchina, pronto a subentrare in caso di necessità. Il ragazzo è un po’ in calo, vogliamo dargli un po’ di riposo prima del rush finale.

  • 30 aprile 2019 in 17:48
    Permalink

    LUPIAE-CUSCI 5-1
    5° Soriano (L), 18° Kolarov (L), 19° Nainggolan (L), 68° Pjanic (C), 84° Berardi (L), 91° Soriano (L)

    Come all’andata, partita senza storia tra Lupiae e Cusci. Nell’importante sfida salvezza, i cinghiali vengono letteralmente asfaltati al Nesta Marley di Lecce, dove già al 5° minuto passano in svantaggio dopo il gol di Soriano, piccola grande intuizione di mister Brindisino che decide di schierarlo capitano subito dopo la siesta in autostrada all’altezza di Pescara Ovest, a meno di 10 minuti dal fischio d’inizio. Col Cusci tramortito, i lupi azzannano la preda e nel giro di un minuto, tra il 18° e il 19°, chiudono la pratica con Kolarov e Nainggolan (Dragovski rivedibile). La reazione ospite è timida e poco incoraggiata dalle nenie di Lorusso, e produce solo qualche spunto di Lazzari. Al riposo, le uniche speranze di rimonta dei rossoverdi sono affidate ai piedi di Linetty e Ramirez, che però si fa espellere inopinatamente proprio quando la squadra profondeva gli sforzi maggiori, colpendo il palo con Callejon e segnando il gol della bandiera con Pjanic, bravo a sfruttare una disattenzione di Musacchio. I giocatori lucani, però, non raccolgono nemmeno il pallone dal fondo del sacco facendo infuriare i propri sostenitori e il monologo palla a terra del Lupiae può riprendere fino al 4° gol di Berardi e al definitivo 5-1 timbrato ancora da Soriano. Proprio lui, che nella finalina per la Cucchiara di Legno era stato sabotato dalla stampa che, sempre da capitano, gli aveva abbassato il voto da 8 a 4 (6,5 a 5,5) causando l’immeritata sconfitta dei leccesi ai rigori. Una batosta memorabile per il Cusci, dunque, che riscrive la storia dopo che anni orsono i cinghiali si fecero beffe dei lupi a suon di presenti ortofrutticoli. Oggi, contestati dai propri tifosi che restituiscono polemicamente la maglia a Callejon dopo la partita, sono invece costretti a recarsi notte tempo in ritiro nei dintorni di Napoli, per preparare la decisiva sfida salvezza in casa con Amici. Il Lupiae, dal canto suo, proverà a chiudere i conti salvezza già domenica prossima a Terlizzi.

    Servizio di Carlo Pellicani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine