Risultati 21ª Giornata Serie A Green 2019/20

68,5 STAR18 – EAGLES 94,5 2-6 Bernardeschi,N’Koulou (S) – Cornelius 4,Simeone,Gosens (E) 
67 LABBARI – AMICI 63,5 2-1 Belotti 2 (L) – Castillejo (A)
62,5 CELTIC – PIGNA 63 1-1 Gervinho (C) – C.Ronaldo (P)
69 ACAB–DELINQUERE 70 2-2 Caputo 2 (A) – Gabbiadini,L.Alberto (D)         
70,5 LUPIAE – WAILERS 72,5 2-3 Berardi,Pulgar (L) – R.Lukaku 2,Rebic (W)
86,5 CUSCI – TERLIZZI 69 5-2 Dybala 2,Milik,Al.Donnarumma,Palomino (C) – Ger.Pezzella,Politano (T)    
73 MOJITO – CURTALE 75,5 3-3 Mancosu,M.-Savic,Hateboer (M) – Dzeko 2,Kulusevski (C)   
74 FLIPPER – DOMINGO 68,5 3-2 Malinovskyi 2,A.Sanchez (F) – Lo.Pellegrini,Conti (D)

4 pensieri riguardo “Risultati 21ª Giornata Serie A Green 2019/20

  • 26 giugno 2020 in 09:15
    Permalink

    Restano 9 gare alla degna conclusione della prima storica retrocessione domenghina. Dobbiamo farci trovare pronti e orgogliosi per settembre laddove torneremo al vero calcio giocato. Utilizzeremo questo indecente post lockdown alla ricerca di nuovi prospetti in attesa di riportare a casa i Ragazzi di Bippo sparsi nel Circo Green.

  • 26 giugno 2020 in 09:30
    Permalink

    Un pareggio che vale come una sconfitta. Potevamo portare a casa i 3 punti facilmente senza l’inferiorità numerica, peccato. La squadra sembra comunque essere tornata in forma dopo la lunga sosta, difesa a parte. Speriamo di riuscire a salvarci, non sarà facile.

  • 26 giugno 2020 in 10:01
    Permalink

    Un buon rientro dopo la lunga pausa. Ovviamente il reparto che ha risentito di più della sosta è stato quello arretrato con molti errori tattici e tecnici. Di fronte avevamo una squadra molto agguerrita che a mio parere non merita quella posizione in classifica, è stata dura portare a casa i tre punti. Ora mancano solo 4 punti alla salvezza, il primo obiettivo stagionale è vicino, speriamo di poter riavere presto i nostri tifosi sugli spalti per sostenerci!

    #daleBoca #noisiamoiWailers #dontgiveupthefight

  • 26 giugno 2020 in 11:47
    Permalink

    Abbiamo schierato la migliore formazione possibile tra i nostri 25, azzeccando anche il capitano, ma come è accaduto praticamente sempre quest’anno non è bastato.
    Peccato perché tutto è avvenuto nei minuti di recupero, il tracollo di Strakosha – un ragazzo che tante volte in stagione invece ci ha salvato – stavolta ci è stato fatale ma la squadra, lo avete visto, c’è. Sta lì, combatte atrocemente contro un destino che ci è stato infame. Un cacciatore che ci ha seguito e fucilato più e più volte, ma anche se siamo lì a terra, sanguinanti, con 16 pallottole nel corpo, ancora non ci arrendiamo a diventare pelliccia e lottiamo con tutte le forze che ci restano per rifuggire a questo fato ingiusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

sextube