Risultati 20′ Giornata

76 ACAB-EAGLES 66 3-1 Di Natale 2, De Silvestri (A); Quagliarella (E)
66 DELINQUERE-CUSCI 68,5 1-2 Pogba (D); Higuain 2 (C)
52 FLIPPER-TERLIZZI 64 0-1 Palacio (T)
55 LABBARI-DOMINGO 76 0-3 Niang, Menez, Brienza (D)
70 LUPIAE-CURTALE 78 2-3 Perotti, Danilo (L); Klose 2, Eto'o (C)
70 MOJITO-AMICI 66 2-1 Candreva, Toni (M); Hamsik (A)
67,5 PACE-CELTIC 61 1-1 Muriel (P), Valdifiori (C )
70 WAILERS-AKRAGAS 51,5 2-0 Icardi 2 (W)

7 pensieri riguardo “Risultati 20′ Giornata

  • 11 Marzo 2015 in 10:59
    Permalink

    "Ringrazio la squadra per la grande prova offerta in terra barese. Hanno colto al meglio il senso delle mie parole in conferenza settimana scorsa. Solo con quest'approccio possiamo pensare di lottare per un piazzamento Champions perchè la classifica è più corta di quello che vogliono farci credere. 
    Noto che squadroni come la capolista e Terlizzi continuano a vincere di misura certo non grazie a prestazioni all'altezza del loro blasone. Motivo in più per non abbassare la guardia per il periodo di fuoco che ci attende.
    Penseremo alla prima battaglia con Amici solo dopo la prossima sfida interna con il pericolosissimo Acab; lì conosceremo i punti che ci dividono dalla terza piazza. Ma ripeto, tutti questi sacrifici saranno valsi a nulla se abbassiamo la guardia proprio all'esame di maturità.
    Per non parlare dell'attesa per la semifinale di Champions: qui a Napoli si parla già di come il boato del Domenghini darà il benvenuto ai Dealers terribili del Mojito. 
    Non so se ai ragazzi farà bene tutta questa pressione. 
    Ci penserò io a farli rigare dritti."

    Mister Simonetti  

  • 11 Marzo 2015 in 18:03
    Permalink

    Per quanto ci succeda la stessa identica sciagura ogni settimana, è sempre un peccato perdere così. A fine partita sono andato ad abbracciare ogni giocatore perchè so che hanno dato tutto e so quanto ci tenessero a non uscire sconfitti oggi davanti a tutta questa gente che ci ha incitato fino alla fine e che ringrazio, augurandomi che ci stiano vicini sempre, nella buona e nella cattiva sorte, come d'altronde è sempre stato.
    Capisco lo stato d'animo dei tifosi, perchè il primo a soffrire per questa situazione sono io. Capisco anche che un girone fa giocavamo con Albiol, Hamsik, Osvaldo e El Sharaawy e adesso con Somma, Giorgi, Biondini e Coda, ma gli eventi che hanno portato a questa situazione sono sotto gli occhi di tutti, e sebbene certe lingue fin troppo lunghe si affannino già da ora a volerci affibiare qualcosa di legno, per quanto mi possa assumere le mie responsabilità sul mercato farà sempre più rumore un Lupiae con Podolski e Doumbia che una qualsiasi altra squadra che non sa nemmeno quanti centrocampisti si deve comprare all'asta o che fa falso in bilancio.
    Detto ciò, io conosco un solo metodo per venire fuori dalle difficoltà, ed è il lavoro. Solo attraverso il lavoro si possono evitare distrazioni come quelle che, ogni maledetto lunedì, ci impediscono di portare a casa dei punti. In questo momento non ha senso nè guardare la classifica, nè guardare l'avversario che abbiamo di fronte. Da adesso in poi saranno 10 finali.

  • 12 Marzo 2015 in 10:36
    Permalink

    #fiuuuuuu

     

  • 12 Marzo 2015 in 12:01
    Permalink

    Che gran botta di culo, ma ora torniamo in forma e dimostriamo a tutti di meritare pienamente la posizione che occupiamo in classifica. Bene Palacio, al suo secondo gol con la maglia del Terlizzi.
    Per tutti gli altri: forza e coraggio, la vetta dista solo due punti.

    Paolo Memola
    Presidente Leopards Terlizzi

     

  • 12 Marzo 2015 in 22:36
    Permalink

    Una grande vittoria questo è certo, ci confermiamo capaci di battere chiunque, il problema è che siamo anche capaci di perdere con tutti 🙂 Senza continuità non si va da nessuna parte. Voglio ricordarlo oggi alla squadra nonostante i tre punti perchè la pancia nn deve mai essere piena, dobbiamo avere fame. Siamo assolutamente da top 5, dipende da noi.

  • 13 Marzo 2015 in 09:46
    Permalink

    Ancora sconfitti in casa, ancora una volta la squadra non trova un capitano in grado di condurla verso una salvezza che ora dista ben 6 punti. Ma contro i cinghiali non abbiamo trovato quasi mai la porta, l'attacco dopo la cessione di Palacio è diventato un reparto sterile, non in grado di far goal da quasi 2 mesi oramai; scelte societarie, operazioni errate di mercato, scambi azzardati..sono molti gli errori quest'anno. Domenica la strada si fa ancora più in salita, contro l'Akragas non sarà faciel ma il motto deve essere solo uno: provarci fino alla fine. e si salvi chi può!

  • 13 Marzo 2015 in 12:11
    Permalink

    Eccoci qua.. in mutande. Pareva dopo la sessione di mercato di poter affermare, con non poco timore, ma con spavaldaria, di esser usciti fuori dalla pochezza numerica della nostra compagine ed invece sono emerse con ancora più vigore le mancanze, i cali di forma e lo smarrimento d'identità di alcuni dei nostri. Otteniamo così per risultato di essere stati raggiunti e superati dal sempre indigesto Domingo e ora raggiunti da Mojito e Cusci in netta rampa di lancio verso le zone di gran pregio del condominio green. Per non parlare delle bizzarrie di queste ultime giornate di campionato per cui una compagine che non riesce a fare manco un goal alla giornata precedente contro di noi ne segna più o meno un paio. Per cui Domenico stai sereno, contro l'Akragas come per incanto anche l'attacco più sterile potrà andare a segno. Temeremo infatti Sau non solo perchè rientra in forma insieme col suo maestro ma anche perchè stiamo subendo senza possibilità di rivalsa lo strano corso che ha preso per noi quest'annata imprevedibile. 

    Il Domingo che ci mette il carico conclude le nostre lamentazioni che sembrano essere il rito più in voga contro la sfiga. Anche se la nostra non è sfortuna. Anche se pare che qualcuno dei nostri stia finalmente digerendo la pesantezza d'umore che l'ha accompagnato fino ad ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.