Presentazione divise ufficiali AC Boca Wailers stagione 2020-2021

In diretta su BOCA TV nella mattinata di giovedì 29 ottobre sono state presentate le divise per la nuova stagione di Serie A Green.

Dopo le scelte audaci della scorsa stagione si è voluto tornare sul classico ma senza sfociare nel banale. Inoltre sulla manica sinistra di ogni divisa sarà presente il logo del movimento Black Lives Matter, i Wailers ripudiano il razzismo e sostengono l’uguaglianza razziale.


Ecco a voi le quattro divise per la nuova stagione, ognuna con una texture dedicata.

Divisa Wailers home


Divisa Wailers away


Divisa Wailers third

Divisa Wailers Champions Green

E dopo le divise ecco i numeri di maglia scelti dai giocatori:

Ora parola al campo e forza Wailers!

#daleBoca #noisiamoiWailers #ovunqueinsieme #dontgiveupthefight #BlackLivesMatter

6 pensieri riguardo “Presentazione divise ufficiali AC Boca Wailers stagione 2020-2021

  • 29 ottobre 2020 in 10:50
    Permalink

    Cartellino rosso! Videoconferenza con bacchetta puntatrice su schermo e presentazione PowerPoint!

  • 29 ottobre 2020 in 11:10
    Permalink

    Nel complesso tutte le divise hanno una precisa identità, forse discutibile il collo della away giallo ocra, sicuramente rivedibile la consueta scelta di non semplificare il logo Cupertinum.
    Alquanto ironico lo stemmino antirazzismo.

    Un tifoso napoletano appassionato di magliette.

  • 29 ottobre 2020 in 11:17
    Permalink

    Black Lives Matter, not napoletanos!

  • 29 ottobre 2020 in 16:14
    Permalink

    Posso essere sincero? Mi piacevano di più quelle dell’anno scorso, con tutto che ero stato critico pure in quel caso –> http://www.serieagreen.it/presentazione-divise-ufficiali-ac-boca-wailers/

    Le stelline già viste l’anno scorso, nella terza il giallo è smunto e la seconda, che poi dovrebbe essere la prima col dominante giallo, mi toglie senza motivo la leggendaria striscia orizzontale.

    Il logo monocolore, poi, a mio avviso utilizzato non a proposito: nella 4° era meglio tutto giallo; nella 3° è inutile, stava meglio l’originale.
    Azzeccati invece secondo me gli accostamenti cromatici dello sponsor, anche se almeno su un giallo avrei provato a mantenere il colore originale rosso… quel pizzico di territorialità che garba sempre.

    Insomma, la prima è quella che preferisco. Capisco la voglia di giocare con le sfumature del giallo nelle altre ma per me esperimento non riuscito.

    Non possiam mica star qui a farci sempre i pomp..i a vicenda, se no è sempre tutto un bravo bello bis.
    Invece w la sincerità e comunque sempre complimenti per lo sbatti (a quella povera donna lì, sfruttata per i vostri meschini scopi…)

  • 29 ottobre 2020 in 17:44
    Permalink

    Accettiamo le critiche sulle scelte stilistiche, ovviamente degustibus. Ci tengo però a precisare che i Boca Wailers hanno subito negli ultimi anni un profondo processo di restyling a partire dal logo della squadra, alla costruzione del Crystal Stadium, alla nuova mascotte Azzeccagarbugli fino ad arrivare alle divise di gioco. Quindi il ripetuto appunto che arriva da Lecce sui colori della prima maglia non sarà mai ascoltato, forse qualcuno pensa ancora ai bei tempi che furono e si rifiuta di accettare la realtà odierna…NOI SIAMO I WAILERS e queste maglie le odierete ancor di più sul terreno di gioco!

  • 30 ottobre 2020 in 10:26
    Permalink

    Tutto giusto a parte odiare i Wailers che per noi del Lupiae non è possibile, sarebbe come odiare il nipotino piccolo che si affaccia al mondo.
    Tornando alle maglie ben venga il restyling, molto apprezzate anche a Lecce. La vera innovazione, però, è quella che sa innestarsi nella tradizione. Nel vostro caso ritengo siate stati bravissimi a voltare pagina col passato su tutto senza particolari traumi (a parte quello personale del Domingo sullo stadio) quindi applausi. L’unica cosa su cui forse si poteva essere più romantici era proprio il gialloblù e non blugiallo. Il motivo originale infatti era “non essere la brutta copia del Boca Juniors ma rielaborarne l’anima in salsa salentina semplicemente ribaltando i colori sociali: invertendo l’ordine degli addendi il risultato non deve cambi”.
    Ecco io credo semplicemente che anche in futuro un pizzico di attenzione in più su questo piccolissimo dettaglio non sarà un passo indietro bensì in avanti nel sottolineare l’identità unica – e inimitabile – del Boca Wailers.
    Altrimenti il rischio è, oltre che sembrare la fotocopia del Boca Juniors, anche quello di fare un po’la Redbull della situazione: siete stati bravissimi nel gestire la transizione secondo me, passare la ruspa proprio su questo dettaglio è davvero un peccato.
    My2cents, anzi manco, mezzo cent

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

sextube