Letterina a Babbo Natale

C'era una volta la Serie A Green. Un Circo conosciuto in tutto il mondo per l'allegria e la fantasia dei suoi circensi. Tra questi vi era Stefano Linciano, folletto neroverde che indossava un cappellino sonante fatto di campanellini. Adorava rallegrare il pubblico del Circo con favole e letterine di Natale … 

Caro Babbo Natale,
Non sai quanto BENTIVOGLIO!
Come regalo DI NATALE,
essendo io un BELLOMO,
vorrei una donna senza MAIETTA,
con due PEREZ enormi e coi denti BIANCHI.
Mi raccomando però OBIANG o niente!
Ne vorrei una che quando la vedi rimani IMMOBILE,
senza PAROLO,
con la BIAVA che scende dalle labbra.
Mi BASTA una donna che non mi tradisca MAICON nessuno,
che sappia dare CONSIGLI,
che abbia PAZIENZA,
che non mi crei HIGUAIN casa,
che non mi rompa i CALLEJON
e che non abbia NIANG un difetto:
tipo Monica BELLUSCI che BONERA e bona è rimasta.
Che rimanga DRAME' e te:
non per darmi la ZAPATA sui piedi
ma ammetto che sono un RAGATZU un po' PELUSO
ma se è un problema mi RADU.
Mi raccomando,
non rovinarmi i PJANIC
altrimenti poi facciamo i CONTI
e so GAZZI tua.

La sua immaginazione sarà scolpita per sempre nel libro dei ricordi Green! 

3 pensieri riguardo “Letterina a Babbo Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.