Le Saette di Lorusso – Fabrizio Mangia, ma soprattutto beve!

Le Saette di Lorusso, la rubrica inutile della Serie A Green, un'accozzaglia di notizie, frecciate, previsioni spesso errate e tanto altro ancora. Insomma tutto quello di cui potreste far tranquillamente a meno, ma che vi piace ci sia!

Appuntamento speciale con le Saette di Lorusso, l'asta di riparazione di novembre ha offerto svariati spunti di riflessione e il buon Torgio Giosatti ha già sapientemente analizzato molti di questi. C'è però un retroscena probabilmente ignoto alla maggior parte dei presidenti e allora ci devono pensare le saette a chiarire definitivamente e una volta per tutte cosa è successo in occasione del "caso Birsa"

Tutti sappiamo come sono andate le cose, il presunto problema del collegamento Skype, la riapertura dell'asta sul giocatore che in realtà era stato già preso dal Delinquere per 22 mld e l''acquisto invece per 71 mld da parte dell'Acab tramite il delegato Flipper. Quello che molti non sanno però è cosa c'è realmente dietro tutta questa vicenda. 

Bisogna tornare indietro di qualche mese e precisamente alla festa di fine stagione a casa Labbari. In quell'occasione i presidenti dell'Acab e del Flipper arrivano insieme in macchina portando in dono una bottigllia di Borghetti VUOTA, il loro stato psico-fisico era visibilmente alterato ed è soprattutto il buon Mangia a portare ancora i segni di quella sbronza presa insieme.

Presentiamo qui una immagine presa dall'archivio Serie A Green a testimonianza dell'accaduto

 

borghetti

 

Fabrizio da allora è convinto di poter leggere nel pensiero di Marco, ormai il "compagno" (si, proprio così, compagno Acab) di bevute non ha più segreti per lui e riesce facilmente a comprendere gli astrusi messaggi in codice che si celano dietro le frasi del novolese.

Solo in questo modo si riesce a spiegare quello che è successo durante l'asta, infatti Gallicchio prima di abbandonare la sede del Lupiae per improrogabili impegni, dice testualmente a Mangia: "Beh insomma riassumendo Schelotto Acab", una frase semplice e chiara per manifestare le proprie intenzioni, fin troppo chiara per Fabrizio che inizialmente resta stupito e pensa: "No, non è questo il significato delle parole di Marco, sicuramente voleva dirmi altro, sta mettendo alla prova il nostro legame, devo riuscire a risolvere questo enigma, devo farlo per lui".

Intanto l'asta prosegue, i giocatori vengono chiamati, ma Fabrizio non se ne cura, ha ben altro a cui pensare, poi finalmente la svolta: visualizza mentalmente le parole dell'amico ed ecco apparire magicamente cosa davvero voleva dire: Beh Insomma Riassumendo Schelotto Acab ma certo, ora è tutto chiaro, BIRSA, voleva dire Birsa, è lui il giocatore che gli deve prendere! 

Proprio in quel momento si sta facendo l'asta sul milanista, il Delinquere lo ha praticamente già preso, bisogna fare qualcosa, Mangia durante la giornata ha già mandato "in fumo" molte cose, ma questa no: "Fermate tutto, non si sente niente qui, c'è casino! Io devo prendere Birsa, dai facciamo i seri, a quanto siamo arrivati 22? Allora 23…" 

La spunterà per 71, un sorriso gli stampa sul viso, si ce l'ha fatta, ce l'ha fatta, Gallicchio può essere fiero di lui, non vede l'ora di dirglielo…e tutto il resto è storia! 

 

3 pensieri riguardo “Le Saette di Lorusso – Fabrizio Mangia, ma soprattutto beve!

  • 20 Novembre 2013 in 19:31
    Permalink

    B.I.R.S.A. !!!
    uauahauhuahauhuahuahuahu!
    S t r a o r d i n a r i o o o o!
    😀

  • 21 Novembre 2013 in 15:37
    Permalink

    Geniale!

  • 21 Novembre 2013 in 18:53
    Permalink

    che foto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.