Le Saette di Lorusso – A una dalla fine…

Magliette serieagreen

Siamo giunti all'ultima giornata e sia per il titolo, sia per la lotta retrocessione, i giochi sono ancora aperti. Prima di analizzare i possibili scenari, guardiamo quali sono i verdetti definitivi.

Decise ormai le formazioni che disputeranno la Champions Green:

Celtic, Amici, Akragas, Terlizzi, Mojito, Curtale, Cusci e Old Eagles (vincitrice Green Cup); a sorpresa resta fuori il Domingo.

Per la retrocessione Wailers e Labbari, matematicamente salve Flipper e Pace.

E ora veniamo alla parte più interessante:

Lotta a due per lo Scudetto:

culodoro Celtic 55, gioca in casa contro il Terlizzi e ha a disposizione due risultati su tre, in caso di vittoria o di pareggio (in virtù degli scontri diretti contro Amici) è campione.

 

 

BartoAmici 53, vince se batte il Flipper e Celtic perde contro il Terlizzi. Il pareggio del Celtic contro l'Akragas riduce sensibilmente le possibilità in quel di Cisterna di festeggiare il primo scudetto in Serie A Green.

 

 

Retrocessione:

4 squadre per una sola salvezza. La scorsa settimana abbiamo dato quasi per spacciato il Delinquere e invece questo campionato ci stava riservando l'ennesimo colpo di scena. Grazie alla vittoria per 3 a 2 contro il Mojito si è portato a 33 punti, mentre Acab, Eagles e Lupiae perdono e restano tutte a 32. Tutto in mano a Sergi dunque? Tra l'altro agevolato anche dal calendario, dovendo sfidare il Labbari (35 punti la scorsa giornata)? Invece no! Perchè è vero che c'è stato il colpo di scena, ma di tutt'altro tipo. Il buon Simonetti impegnato nei "numeri" scopre una incongruenza tra il numero di vittorie e pareggi dell'Acab e i punti in classifica e dopo una attenta verifica con il sottoscritto si riesce a risalire all'errore. Giornata 23, l'Acab ha 30 punti e pareggia 2 a 2 contro Amici, ma misteriosamente, in un atto di autolesionismo è proprio Gallicchio (designato per i calcoli) a togliersi un punto in classifica segnandone 29 invece che 31. Insomma per farla breve la classifica esatta delle squadra che lottano per non retrocedere è questa:

Acab 34, Delinquere 33, Eagles 32 e Lupiae 32. Analizziamo nel dettaglio adesso cosa potrebbe succedere:

GallicchioAcab 34: se vince fuori casa contro il Lupiae è salvo. Stessa scenario in caso di arrivo a pari punti con Eagles, gli scontri diretti sono finiti con una vittoria a testa e con la stessa differenza reti dunque contano i gol fatti in trasferta e sono premiati i gialloneri.(Eagles-Acab 4-2 e Acab-Eagles 3 a 1).

 

sergi campioneDelinquere 33: è salvo solo se vince fuori casa contro il Labbari e l'Acab perde o pareggia contro il Lupiae. In caso di pareggio si portebbe a 34 punti, ma una sconfitta dell'Acab portebbe a 35 il Lupiae, quindi quella citata è l'unica possibilità di salvezza per gli uomini di Sergi.

 

josEagles 32: è salvo solo se batte il Curtale, il Delinquere pareggia o perde contro il Labbari e il Lupiae batte l'Acab, questo perchè in caso di arrivo a pari punti con il Lupiae gli scontri diretti sono a netto favore di Corasaniti (1-1 e 5-2) invece, come spiegato sopra, a pari punti con Acab i gol subiti in trasferta condannano i calabresi.

 

lupian greenLupiae 32: Non si salva!

Ok dai, analizziamolo lo stesso. Deve battere l'Acab, deve perdere o pareggiare il Delinquere e deve perdere o pareggiare Old Eagles. In tutti gli altri casi è retrocessione.

 

 

Alcune piccole note a margine per le altre compagini:

Delude moltissimo il Labbari, non tanto per la retrocessione, ma per il modo in cui è maturata, rassegnato al proprio destino a differenza di un Wailers che nonostante tutto ha onorato il campionato fino alla fine.

Il Mojito si conferma squadra dalle grandi ambizioni, probabilmente quest'anno è mancata davvero solo la fortuna a Stefano Linciano.

Akragas: per la prima volta potrebbe conquistare il podio, ma è una magrissima consolazione per una squadra che aveva davvero tutte le carte in regola per vincere il titolo.

Il Cusci torna a giocare la Champions Green dopo due anni, tutto sommato un bel risultato, dopo una brutta partenza (condita da qualche errore di troppo all'asta), riesce a rifarsi con le sessioni di riparazione anche se rischia di rovinare tutto con il pasticcio Agliardi.

Curtale: ci si aspetta sempre qualcosa in più da Brindisino D, non è una stagione da buttare, ma neanche da esaltare…diciamo che il ragazzo ha pagato dazio a Cupido.

Il Pace ci saluta senza infamia e senza lode, una salvezza e una finale di Green Cup,a conti fatti si potevano risparmiare i soldi del falegname per una bacheca destinata a rimanere vuota. Un applauso comunque a Del Bosqov per i tre anni con noi.

Flipper salvo, ma appare ben lontana la squadra capace di far sognare Serrano, rivogliono sicuramente un delfino più agguerrito.

Il Domingo una grande delusa, il solito mantra "quinto posto, quinto posto" non ha funzionato, ma siamo sicuri che Simonetti saprà ripartire alla grande.

Il Terlizzi…che dire, il buon Memola è ancora sotto shock, ci credeva davvero quest'anno, magari il prossimo sarà quello buono, intanto proverà almeno a togliersi la soddisfazione di battere il Celtic all'ultima.

E ora sotto con le ultime emozioni…

 

 

 

 

8 pensieri riguardo “Le Saette di Lorusso – A una dalla fine…

  • 26 Maggio 2015 in 13:36
    Permalink

    Solo un appunto: a parità di punti tra Eagles e Acab contano i gol fatti in trasferta negli scontri diretti

  • 26 Maggio 2015 in 13:36
    Permalink

    Corretto ok 🙂

  • 26 Maggio 2015 in 14:22
    Permalink

    Lotta retrocessione? 🙂 è un refuso o una considerazione di loturco che vede le squadre coinvolte nella lotta salvezza giocare a perdere?

  • 26 Maggio 2015 in 14:58
    Permalink

    ahahahahah perchè guarda i loro risultati, ti sembra che stiano giocando per vincere? 😛

    in ogni caso voleva essere una "lotta per non retrocedere" ma a questo punto lo lascio così!

  • 26 Maggio 2015 in 20:15
    Permalink

    Praticamente, considerate le difficoltà di organico del Labbari, Lupiae ed Eagles hanno già un piede nella fossa

  • 26 Maggio 2015 in 20:17
    Permalink

    Cambia solo che con la nuova classifica, Acab se vince si salva a prescindere dai risultati degli altri.

  • 27 Maggio 2015 in 09:20
    Permalink

    Ci hanno fatto il biscotto con questa storia dell'Acab che si toglie 1 punto e ne riprende 3…
    Ormai non sanno più cosa inventarsi dalle alte sfere per farci retrocedere, ieri sera non hanno avuto nemmeno la decenza di comunicarlo senza togliersi il sorriso dalla faccia per la goduria di poterci vedere, finalmente, in difficoltà. Ma noi lotteremo fino al 95' ed oltre, a maggior ragione, e strizzeremo la maglia sudata addosso a quanti verranno impunemente a deriderci, dimenticandosi forse che "domani è un altro giorno e si vedrà…".

  • 30 Maggio 2015 in 13:56
    Permalink

    Che ridere:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.