La Piazzetta dello Sport presenta: Nominations 2019/20

Senza motivazioni nell’annata del Covid: ecco le 35 nomination 2019/20.

Come annunciato a tempo debito, la redazione della Piazzetta dello Sport nella persona di Torgio Giosatti presenta le Nomination 2019/20 senza le consuete motivazioni a margine di ogni candidatura. È stato un campionato strano, ai limiti del regolamentare, concluso solo per amor di comunità ma con l’inevitabile peso sul groppone che una pandemia inattesa e letale si porta dietro.
Nel rispetto di tutte le sensibilità e ringraziando chi ha comunque perseguito le finalità del gioco per non falsare ulteriormente la stagione nonostante avrebbe preferito fermarsi, abbiamo deciso di presentare le nomination senza commento, certi di consegnare alla nostra piccola storia, pur a livello simbolico, un ricordo che non cancelli la memoria di quanto avvenuto in questo terribile 2020.
Abbiamo dunque continuato a giocare, abbiamo assegnato titoli e riempito le bacheche. Era allora doveroso pubblicare, seppur in questa formula ridotta, anche le Nomination. Non è dato sapere se e quando verranno consegnati i diplomi (ci sarà un summit il giorno prima dell’asta? Verranno inviati via mail?), ma ci farebbe comunque piacere – come sempre – la partecipazione di tutti nel votare i migliori e i peggiori e nell’indicarci, anche nella stessa mail del voto, le vostre rimostranze rispetto agli assenti illustri o a nomination immeritate. Le leggeremo tutte col solito interesse e la premura nel rispondervi uno ad uno. Intanto vi auguriamo come sempre buon divertimento.

Torgio Giosatti

 

COME SI VOTA:

Il voto è segreto e si esprime via e-mail all’indirizzo luca.brindisino@gmail.com, via whazzup o tramite facebook ma sempre in forma privata.

– Ogni franchigia può votare una sola volta; è ammessa l’astensione per una o più nomination.

– Non verranno accettati voti poco chiari o poco intellegibili: si vota scrivendo nome del premio e nome del votato.

Non votate o commentate sotto questo post nel rispetto della segretezza dell’urna.

Si può votare entro e non oltre le ore 23.59 di domenica 23 agosto 2020!

Buon divertimento!

 

CURVA D’ORO

Miglior coreografia della stagione.

Tra campagne abbonamenti, coreografie, striscioni, volantini e manifesti, la Serie A Green si riempie facilmente di colori durante la stagione. Dai grafici di professione ai dilettanti allo sbaraglio, tutti si cimentano e in qualsiasi caso le risate non mancano: quali ti sono piaciute di più?

1) Ragazzi di Bippo (DOMINGO):

2) Sostieni il Lupo (LUPIAE):

3) L’Allenatore Nel Pallone (STAR18):

 

 

 

DANIELE FAGGIANO D’ORO

Miglior investimento della stagione.

Il giocatore acquistato durante le aste di riparazione e pagato poco poiché sfuggito agli occhi di tutti, anche a chi aveva le priorità..

 

  • Geōrgios Kyriakopoulos (PIGNA)
  • Federico Mattiello (DOMINGO)
  • Mattias Svanberg (TERLIZZI)

 

ANTONIO TESORO DI LEGNO

Peggior investimento della stagione.

Il giocatore acquistato durante le aste di riparazione e pagato troppo poiché ha deluso tutte le aspettative.

1) Kevin Agudelo (CUSCI)

2) Patrick Cutrone (CURTALE)

3) Christian Eriksen (MOJITO)

 

MATUSA D’ORO

Miglior pensionamento della stagione.

Il miglior giocatore che a fine stagione appenderà le scarpe al chiodo o volerà verso campionati molto remunerativi ma fuori dai riflettori.

1) Alessandro Matri (CUSCI)

2) Blaise Matuidi (STAR18)

3) Gianpaolo Pazzini (CELTIC)

 

 

DANNY DICHIO DI LEGNO

Peggior cornuto, mazziato e cacciato di casa della stagione.

Il giocatore infortunato, magari preso già infortunato e atteso finchè la pazienza non ha retto più. E dunque poi svincolato durante la stagione.

1) Christian Kouamè (AMICI)

2) Fernando Llorente (DOMINGO)

3) Stefano Sensi (CELTIC)

 

RENATO OLIVE D’ORO

Miglior rotto ma incorrotto.

Colui che pur infortunato da stagione finita è stato comunque tenuto in squadra in quanto bandiera, plusvalenza o per il bene dello spogliatoio.

1) Kwadwo Asamoah (AMICI)

2) Mitchel Dijks (FLIPPER)

3) Rolando Mandragora (ACAB)

 

 

VALERI BOJINOV DI LEGNO

Peggior giocatore andato “via col vento” a metà della stagione.

Il giocatore che, specialmente se in maniera inattesa, inguaia il proprio mister andandosene dalla Serie A in gennaio. Magari pagato pure tanto…

1) Kevin Prince Boateng (PIGNA)

2) Alessandro Florenzi (STAR18)

3) Kryzstof Piatek (WAILERS)

 

PENNA D’ORO “TORGIO GIOSATTI”

Miglior contributo giornalistico della stagione.

Il riconoscimento a chi ha saputo arricchire di verve, informazione e fantasia

  • Tutti In Carrozza (Luigi Antonio Maggiore)
  • Quelli Che I Numeri (Marcello Simonetti)
  • Matchday (Luca Brindisino)

 

ANDREA ESPOSITO D’ORO

La miglior convocazione inattesa della stagione

Ogni anno la Nazionale riserva delle piacevoli sorprese. Che sia un esordio assoluto o un ritorno in grande stile, tutto fa brodo quando si tratta di Azzurro.

  • Gaetano Castrovilli (CUSCI)
  • Riccardo Orsolini (MOJITO)
  • Luca Pellegrini (DOMINGO)

 

SERGIO VIGNONI DI LEGNO

Come peggior “ogni lasciata è persa” della stagione.

A volte si svincolano giocatori credendoli inutili e invece poi esplodono e, spesso, qualcun altro se li gode… Il riconoscimento va, appunto, al giocatore acquistato al posto di quello poi esploso…

  • Sergio Floccari (DOMINGO)
  • Stefano Sensi (LUPIAE)
  • Nikolas Spalek (CELTIC)

 

LUIGI GARZYA DI LEGNO

Peggior capitano della stagione

Un riconoscimento sia a chi ha affossato la propria squadra a base di insufficienze con la fascia al braccio, ma anche a chi non ha saputo trainarla e rappresentarla come solo il capitano può fare.

  • Lautaro Martinez (OLD EAGLES)
  • Sergej Milinkovic-Savic (MOJITO)
  • Fabian Ruiz (CELTIC)

 

ALESSANDRO CONTICCHIO D’ORO

Miglior capitano della stagione

Il contrario del peggio capitano di cui sopra.

1) Luis Alberto (DELINQUERE)

2) Ciro Immobile (STAR18)

3) Cristiano Ronaldo (PIGNA)

 

 

GRAZIANO PELLE’ D’ORO

“Segnatevi questo nome” della stagione

Quante volte si prende un giocatore che proviene dalla Primavera, magari spesso manco convocato, giusto come ‘riempimento’? Spesso, direte voi. Meno spesso, però, capita che questi ‘riempimenti’ esplodano. Ma quando succede, anche se da gennaio o solo nel finale di stagione, è giusto sottolinearlo. E segnare i nomi sul taccuino.

  • Sebastiano Esposito (TERLIZZI)
  • Vincenzo Millico (LUPIAE)
  • Dusan Vlahovic (DOMINGO)

 

LORENZO STOVINI D’ORO

Miglior stakanovista della stagione

Questo riconoscimento premia il giocatore che ha fruttato più presenze possibili alla sua squadra. Possibilmente con una media alta…

1) Darko Lazovic (Wailers)

2) Juan Musso (Delinquere)

3) Thomas Strakosha (Lupiae)

 

 

DELIO ROSSI D’ORO

Miglior resurrezione della stagione

Questo premio va a chi, considerato bollito, oppure messo fuori rosa o in lista per il trasferimento, riemerge dal periodo buio per regalare soddisfazioni ai manager che, seppur con la tentazione di cederlo, hanno saputo insistere e puntare su di lui.

  • Rodrigo Palacio (CELTIC)
  • Goran Pandev (AMICI)
  • Miguel Veloso (ACAB)

 

DAVOR VUGRINEC D’ORO

Miglior esplosione della stagione

Il giocatore che più di tutti ha moltiplicato il proprio valore di mercato grazie a prestazioni di livello che lo metteranno nel mirino di grandi club.

  • Jeremie Boga (WAILERS)
  • Robin Gosens (EAGLES)
  • Theo Hernandez (TERLIZZI)

 

DANIELE CACIA DI LEGNO

Peggior implosione della stagione

Il giocatore che era atteso alla conferma o al riscatto e che invece si è accartocciato su sé stesso, finendo per dimezzare il proprio valore di mercato.

  • Lucas Paquetà (LUPIAE)
  • Andrea Pinamonti (FLIPPER)
  • Adrien Rabiot (STAR18)

 

 

DAVIDE SESA D’ORO

Miglior new entry straniera della stagione

Il miglior straniero all’esordio in Serie A e in SerieAGreen.

  • Romelu Lukaku (WAILERS)
  • Henrikh Mkhitaryan (ACAB)
  • Frank Ribery (CURTALE)

 


FRANCESCO MORIERO D’ORO

Miglior new entry italiana della stagione

Il miglior italiano all’esordio in Serie A e in SerieAGreen: non importa l’età, ciò che conta è che abbia stupito, magari mettendo anche in futura difficoltà il selezionatore della Nazionale…

  • Gaetano Castrovilli (CUSCI)
  • Andrea Cistana (ACAB)
  • Jacopo Petriccione (CURTALE)

 

CHI L’HA VISTO DI LEGNO

Per il giocatore “fantasma” della stagione.

Questo premio è la versione ancor più sfigata, se possibile, della maggiore delusione. Perché se quest’ultima è frutto di prestazioni opache e caterve di insufficienze, il “Chi l’ha visto?” viene usualmente assegnato a chi, contro tutti i pronostici, il campo proprio non l’ha visto. A volte perché in ospedale, palestra o infermeria. A volte perché in discoteca…

  • Giorgio Chiellini (TERLIZZI)
  • Sami Khedira (STAR18)
  • Javier Pastore (LABBARI)

 

 

MIMMO CATALDO D’ORO

Miglior intuizione della stagione

La migliore intuizione è sempre quella che nasce dal nulla. L’anonimo pagato 1 in estate, il panchinaro fisso che poi ruba il posto o il gregario che imbrocca la stagione d’alto livello, per la felicità del fantallenatore che l’ha scelto.

  • Sofyan Amrabat (AMICI)
  • Rodrigo Bentancur (CUSCI)
  • Amir Rrhamani (TERLIZZI)

 

 

ERNESTO CHEVANTON D’ORO

Miglior rivelazione della stagione

La migliore rivelazione fa da contraltare alla meteora, ossia si tratta o del giocatore più o meno sconosciuto al primo anno di Serie A (Green) oppure del classico sottovalutato di lusso che non solo imbrocca la stagione, ma si rivela essere calciatore di spessore a lungo termine.

  • Marco Calderoni (LUPIAE)
  • Davide Faraoni (FLIPPER)
  • Matteo Pessina (MOJITO)

 

CARLO OSTI D’ORO

Miglior occasione della stagione

Nel calcio come nel fantacalcio, molto spesso saper “fare i matrimoni coi fichi secchi” distingue un buon manager da un ottimo manager. In ogni asta iniziale c’è quel momento in cui gli altri sono distratti e si può fare un buon affare: meno lo si paga e meglio è.

  • Darko Lazovic (WAILERS)
  • Mario Pasalic (FLIPPER)
  • Ernesto Torregrossa (LUPIAE)

 

GAUCHO TOFFOLI DI LEGNO

Peggior meteora della stagione

Più che meteora, il meteorite che colpisce in testa il malcapitato manager che lo ha acquistato: il campione che poteva essere, ma non è stato.

  • Sinan Gumus (STAR18)
  • Guilherme Pedro (DOMINGO)
  • Mariusz Stepinski (CURTALE)

 

 

CARLO REGALIA DI LEGNO

Maggiore delusione della stagione

Grandi nomi, grandi firme e spesso anche grandi pacchi. Gente navigata, palloni gonfiati ma infine inconcludenti sono i principali candidati a questo premio.

  • Federico Bernardeschi (STAR18)
  • Simone Verdi (DOMINGO)
  •  Cengiz Under (MOJITO)

 

 

ROBERTO RIZZO D’ORO

Miglior giovane della stagione

Ci sono giovani che a inizio campionato partono con il posto da titolare, ma non tutti hanno il coraggio di scommetterci, temendo scottature. Questo premio va al giovane che si è saputo affermare sia in Serie A che in Serie A Green.

  • Dejan Kulusevski (CURTALE)
  • Marash Kumbulla (STAR18)
  • Sandro Tonali (DOMINGO)

 

 

PEPPINO PAVONE DI LEGNO

Peggior affare della stagione

Riconoscimento a chi ha toppato il mercato interno, prendendo fischi per fiaschi e indebolendo clamorosamente la propria compagine a vantaggio di qualcun altro.

  • Etrit Berisha (WAILERS)
  • Rafael Leao (DELINQUERE)
  • Simone Zaza (LABBARI)

 

GINO DIMITRI D’ORO

Miglior affare della stagione

Il riconoscimento a chi ha saputo far fruttare al meglio il mercato interno, traendo il massimo da uno scambio oppure da un turbinio di affari interni per poi far suo al top player all’asta riparazione.

  • Zlatan Ibrahimovic (TERLIZZI)
  • Marco Mancosu (MOJITO)
  • Ante Rebic (WAILERS)

 

 

GUIDO ANGELOZZI DI LEGNO

Peggior acquisto della stagione

Il flop più pesante, quello che ha inciso in negativo sugli equilibri sportivi ed economici della squadra.

  • Mario Balotelli (LABBARI)
  • Roberto Inglese (EAGLES)
  • Hirving Lozano (CELTIC)

 

PANTALEO CORVINO D’ORO

Miglior acquisto della stagione

Il giocatore che fa la differenza, che ti fa vincere le partite anche da solo se necessario, l’incubo di ogni avversario.

  • Ciro Immobile (STAR18)
  • Romelu Lukaku (WAILERS)
  • Cristiano Ronaldo (PIGNA)

 

 

ZDENEK ZEMAN D’ORO

Premio Fair Play al manager più sportivo della stagione

E’ probabilmente il riconoscimento più ambito in Serie A Green. A contenderselo di solito i manager che, durante la stagione, hanno saputo dare sfoggio ed esempio di correttezza, serietà e spirito sportivo, sia dal punto di vista formale che informale.

  • Roberto Bartolomucci (AMICI)
  • Stefano Linciano (MOJITO)
  • Luigi Antonio Maggiore (STAR18)

 

PANCHINA DI LEGNO

Peggior allenatore della stagione

Il riconoscimento che va al mister che non è stato capace di gestire al meglio la propria rosa, sbagliando moduli, capitani, formazioni in generale.

1) Dario Brindisino (CURTALE)

2) Luca Brindisino (LUPIAE)

3) Luigi Antonio Maggiore (STAR18)

 

 

PANCHINA D’ORO

Miglior allenatore della stagione

La scelta giusta alla giornata giusta, la consegna in orario, non si distrae facilmente e sa anche contraddire i media.

1) Stefano Linciano (MOJITO)

2) Vito Lorusso (CUSCI)

3) Domenico Sergi (DELINQUERE)

 

 

SCRIVANIA D’ORO

Miglior presidente della stagione

Questo premio va a chi ha messo in piedi la rosa più competitiva, sapendo gestire bene l’equilibrio acquisti-cessioni, dall’inizio alla fine, negli scambi interni come negli esterni.

1) Fabrizio Mangia (FLIPPER)

2) Paolo Memola (TERLIZZI)

3) Angelo Tarantino e Alessandro Calò (WAILERS)

 

 

SCRIVANIA DI LEGNO

Peggior presidente della stagione

Ci sono annate in cui si sbaglia tutto, si compra a troppo e si rivende a poco, si investe male e si ripara peggio.

La scrivania di legno è forse il premio che nessuno vorrebbe ricevere.

1) Piero Barbaro e Stefano Santini (CELTIC)

2) Roberto Bartolomucci (AMICI)

3) Marcello Simonetti (DOMINGO)

15 pensieri riguardo “La Piazzetta dello Sport presenta: Nominations 2019/20

  • 27 agosto 2020 in 11:21
    Permalink

    Ovviamente mi rimetto a voi per capire se e come consegnare i diplomi 2019/20 non avendo fatto la festa finale.

    Io sono aperto ad ogni possibilità: dall’arrivare un giorno prima dell’asta per farci una pizza tutti insieme da qualche parte e consegnare i diplomi, fino al mandarveli semplicemente via mail pubblicando i risultati sul sito. E tutte le soluzioni che potrete individuare nel mezzo.

    Attendo feedback.

  • 28 agosto 2020 in 09:36
    Permalink

    Io sarei per una consegna veloce in sede d’asta, che possa essere il sabato mattina con una colazione plenaria intorno alle 9:30, in modo poi da iniziare l’asta intorno alle 11. Per quanto riguarda la pizza del venerdì potrebbe anche essere un’idea interessante, vediamo se fattibile! Secondo me più pratica la colazione tutti insieme!

  • 2 settembre 2020 in 11:23
    Permalink

    Tra na notte e n altra me so perso sto passaggio…

    Mi accodo alla merda e dico anche io consegna a colazione Fast and Furia.

    Sperando di non fare tardi

  • 2 settembre 2020 in 11:25
    Permalink

    Anzi ora che ci penso forse avrebbe più senso la sera prima con baldoria pizza e per asta libidine per iniziare a entrare in clima asta…

    Voto prima pizza la sera prima

    e se nn si riesce a fare colazione

    poi se siamo così cadaveri via mail

  • 2 settembre 2020 in 11:30
    Permalink

    Anche io come simoncella voto per la pizza se possibile (dubito che ci saremo tutti), altrimenti pre asta

  • 2 settembre 2020 in 11:36
    Permalink

    Io dico solo occhio al pre-asta perché poi ce ne pentiamo… Se per essere tutti presenti alla consegna poi dobbiamo stare con la testa all’asta, che ci dobbiamo sbrigare, che dobbiamo finire in tempo, che poi c’è la partita dell’Italia… Insomma forse meglio essere meno la sera prima e fare tipo una diretta Facebook privata che non essere tutti la mattina in cui non vuoi pensare a nient’altro che a quelli che devi comprare.
    Pensateci

  • 2 settembre 2020 in 11:45
    Permalink

    Ila sera prima nn sarò presente perché già “rubare” il giorno dell’asta è sempre complicato..mi adeguerò alle vostre decisioni..sono cmq d’accordo con Luca per una diretta FB la sera prima ..il giorno dell’asta È il giorno dell’asta.

  • 2 settembre 2020 in 11:56
    Permalink

    Cusci e Acab come al solito viaggiano post lavoro del venerdì e quindi arriveranno non prima dell’1 di notte, escludo anche la consegna la mattina perché si rischia di fare troppo tardi o comunque di doverlo fare in 5 minuti e non avrebbe senso perché si perde il bello della consegna con sfottò e commenti, quindi molto a malincuore sono per la sola pubblicazione del post riassuntivo con computo dei voti e consegna via mail dei diplomi

  • 2 settembre 2020 in 12:05
    Permalink

    Io sono d accordo con Luca. Sarei per fare subito l’asta, a mattina presto, e poi diplomi e premiazioni subito dopo. Sorteggi coppe anche a partita Dell Italia in corso

  • 2 settembre 2020 in 13:12
    Permalink

    Si a sto punto dopo l’asta quando siamo tutti e rilassati consegnamo i diplomi, dai che tristezza è per mail…

  • 2 settembre 2020 in 18:21
    Permalink

    Leggo volentieri e commento le varie proposte.

    Farla dopo l’asta è – se possibile – anche peggio che prima. Stanchi, soli e perduti come ogni fine asta pensando a che squadra di merda abbiamo fatto, di certo la testa non va all’anno prima: pensate che brutto consegnare il premio miglior cannoniere a Immobile dello Star18 che nel frattempo è finito al Curtale, per esempio.

    Letto anche di Cusci e Acab (e a quanto ho capito Mojito: Curtale io e te almeno viaggiamo insieme?), a mio avviso l’opzione più percorribile rimane la pizza il venerdì sera con diretta Facebook privata sul nostro gruppo Serieagreen (come facemmo per i calendari due anni fa e possiamo anche fare i calendari di quest’anno se volete, così come le estrazioni di coppe!) in modo che anche gli assenti possano partecipare. E poi i diplomi ve li consegno di persona prima dell’asta al volo col caffè.

  • 3 settembre 2020 in 12:31
    Permalink

    Ragazzi una domanda: grazie allo Smart working (o meglio south working) a Roma non torno per ora. Nel caso ci sono posti in macchina per venire Con voi? In cambio ho casa libera con 4 letti

  • 3 settembre 2020 in 16:59
    Permalink

    LOGISTICA DALLA PUGLIA

    A quanto pare abbiamo una macchina che parte venerdì 9 in notturna e torna sabato 10 in notturna che fa tappa Lecce-Novoli-Carovigno-Cisterna e ritorno (Mojito, Acab, Cusci).

    Poi abbiamo un’altra macchina che parte venerdì 9 mattina e torna domenica 11 mattina che fa tappa Lecce-Aprilia e ritorno (Lupiae, Curtale). A questa macchina possiamo eventualmente aggiungere un altro paio di persone con posti letto ad Aprilia (Calò da Statte? Memola da Terlizzi? Tedone da Corato? Simonetti da Napoli?). Quindi Paolo il passaggio c’è ma non fino a Roma (perderemmo una location da 4 posti letto: verifichiamo se serve).

    CONSEGNA DIPLOMI
    Per la consegna diplomi la strada al momento più percorribile sembrerebbe la diretta Facebook di venerdì sera, con annessa presentazione dei calendari e consegna manuale con foto di rito volante subito prima dell’asta.

  • 3 settembre 2020 in 19:52
    Permalink

    Buonasera io partirò venerdì 9 tarda mattinata con la mia ragazza, date le dimensioni ridotte della mia auto posso offrire solo un posto in macchina per il passaggio, ritornerò domenica con calma dopo pranzo. Per quanto riguarda il posto letto io sono già a posto.

  • 4 settembre 2020 in 10:00
    Permalink

    Risolto, torniamo definitivamente a Roma a fine settembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

sextube