Il Gazzettino Domenghino – Speciale Champions 14-15

gazzettino domeghnio

Ritorno di fiamma

Il tabù della semifinale di ritorno. Napoli chiamata a spegnere la 'fiamma' Mojito. Tutti i segreti della sfida per la Finale Champions.

Semi Domingo_Mojito HD

Roma, 18/03/15 – La Champions Green è da sempre considerata un tabù in casa Domingo. Nemmeno il tempo di rivivere l'incubo delle due semifinali perse contro Amici che si è chiamati a invertire la tendenza all'ennesima semifinale di ritorno. Un "ritorno di fiamma", è proprio il caso di dirlo. Simonetti si gioca per il terzo anno l'accesso alla Finale del trofeo che ancora manca alla bacheca di Via Molo Pisacane. 

Stavolta c'è da superare l'ostacolo Mojito. Altro temibile avversario che, all'andata in campionato, ha passeggiato sulla carcassa di un balbettante Domingo. Fu un poker senza appello, vendicato per metà al ritorno dai partenopei con il risicato 2-1 dell'Angelo Domenghini. E' questo, infatti, lo scaramantico appello dei tifosi di parthenope domenica prossima: far pesare ancora una volta l'impatto infernale della bolgia azzurroblù.
Ma non basterà per avere la meglio delle tante bocche da fuoco neroverdi perchè la recente sconfitta tra le mura amiche (prima stagionale contro l'Acab) ha dimostrato che l'undici domenghino non può avere cali di concentrazione durante l'arco dei 90 miunti. Sembra essere questo, dunque, il dato su cui il mister deve lavorare in settimana per non abbandonare il sogno della Coppa dalle "grandi orecchie". Sarà il crocevia di una stagione difficilmente inquadrabile sotto il profilo degli obiettivi. Un cammino iniziato a rilento, come spesso accade al Domingo, e progressivamente velocizzato dalla striscia di risultati utili appena conclusa. Il che non basta per chiarire quale sarà il verdetto di fine stagione: il solito quinto posto e qualche premio, oppure il ritorno alla vittoria di un trofeo?
Dall'esito della semifinale si saprà la risposta a queste domande, anche perchè sembra alquanto anacronistico pensare ad un Domingo pronto per il podio in Serie A Green, dove già dalla prossima sfida ancora un ostico Amici si presenterà a Napoli con l'intenzione di chiudere la lotta alle posizioni ranking. 

Tornando alla sfida contro il collega Linciano, spicca su tutto il grande momento di forma dell'ex domenghino Luca Toni. Bomber dello scudetto azzurroblù e appena un anno fa autore della stagione dei "miracoli" sotto il Vesuvio. L'ariete però non sembra volersi fermare anche dalle parti di Lizzanello e, per stessa ammissione del suo nuovo tecnico, il Mojito punta molto quest'anno sui pupilli della passata gestione simonettiana. 
E che dire, appunto, di "Lorenzinho" Insigne? Sbocciata un anno di ritardo, v. Gabbiadini, Immobile, proprio in salento rispetto all'avventura partenopea. Il "Magnifico" potrebbe trovare spazio dopo il lungo infortunio già in semifinale per fare lo scherzetto ai suoi ex tifosi. Come i vari Candreva (arruolabile guardacaso dopo il turno di squalifica) e Maxi Moralez. Unico assente del match la nuova scoperta Iago Falque. Ma se per un genoano inutilizzabile Linciano può lamentarsi, un altro rossoblù è da poco disponibile come variabile impazzita. Tale Marco Borriello.
Tanta carne al fuoco con "fiamme" in grado di poter nuocere il Domingo ad ogni distrazione. Sarà probabile, infine, un portiere senza reti subite visto il favorevole accoppiamento di Padelli contro il disastrato attacco del Parma.

Linciano avrà a disposizione quasi l'intera rosa, così da poter modificare gli schemi in corso d'opera, partendo presumibilmente dal marchio di fabbrica 5-3-2. Ecco le probabili formazioni della vigilia:

5-3-2  4-4-2  4-3-3

Mojito 532_formMojito 442_formMojito 433_form

IL BOMBER: Luca Toni 7,69 [Fmv], 9 [Gol], 1 [Ass]
I CAPITANI: Toni, Candreva, Callejon
IL PORTIERE: Daniele Padelli (PARMA-TORINO)
GLI EX: Toni, Insigne, Acquah, Bolzoni

 

E infine valutiamo le possibile armi a disposizione dei padroni di casa. La capacità di far male dipenderà tutta dalla vena realizzativa del discontinuo Menez. La partita casalinga contro il Cagliari sembra essere quella gisuta per esprimere il potenziale dello "chef Ducasse", così come non si esclude l'impiego a partita in corso dell'ex neroverde Pazzini. Ma dovessero ripetersi le defaillance della truppa di un claudicante Inzaghi, non c'è grande possibilità di far male. Niang affronterà la Juve allo Stadium, mentre Brienza è alle prese con fastidi fisici che lo danno in dubbio fino all'ultimo nella difficile sfida esterna contro la Roma. Tante le assenza nel reparto arretrato. Se Renzetti non dovesse farcela e con le assenze certe di Koulibaly e Zappacosta, Simonetti è obbligato ad affidarsi al trio di centrali fallosi composto dagli ex Mojito Britos e Silvestre più Diakité.
Va un pò meglio in mediana; Inler sembra essersi ripreso e si attende qualche bonus come ai vecchi tempi, mentre Parolo e Cataldi sono sicurezza di buoni voti. Lo stesso non può dirsi di Verdi e Fetfatzidis, abili incursori ma non certi di andare a voto. Buffon invece è sempre una sicurezza. 
In attacco si rischia seriamente il senza voto, v.Acab, e così i tifosi si augurano di poter gioire dei bonus inaspettati di Belotti e Tavano.

Simonetti deve fare di necessità virtù ripiegando forse su un più coperto 3-5-2. Ecco le probabili formazioni della vigilia:

3-5-2  3-4-3  3-6-1

Domingo 352_formDomingo 343_formDomingo 361_form

IL BOMBER: Jeremy Menez 7,43 [Fmv], 10 [Gol], 2 [Ass]
I CAPITANI: Menez, Parolo, Brienza
IL PORTIERE: Gianluigi Buffon (JUVENTUS-GENOA)
GLI EX: Britos, Silvestre, Pazzini 

 

Chiudiamo con le quote SNAD. Ad oggi, mercoledì 18 marzo 2015, l'agenzia di scommesse campana quota in leggero vantaggio il Mojito a causa della probabile facilità di raggiungere le due reti:

ATLETICO DOMINGO '03:
Fascia 1 Gol: 1,10
Fascia 2 Gol: 3,35
Fascia 3 Gol: 6,50
Fascia 4 Gol: 12

MOJITO DEALERS F.C.:

Fascia 1 Gol: 0,90
Fascia 2 Gol: 1,50
Fascia 3 Gol: 4,65
Fascia 4 Gol: 8,00

ESITO FINALE CONSIGLIATO:
Domingo – Mojito: 1-2   

2 pensieri riguardo “Il Gazzettino Domenghino – Speciale Champions 14-15

  • 19 Marzo 2015 in 10:21
    Permalink

    un ottimo esempio di stampa locale

  • 19 Marzo 2015 in 18:17
    Permalink

    Chapeau ai colleghi napoletani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.