Renato Olive d’Oro (Miglior Rotto ma Incorrotto)

Risultati immagini per renato olive

Colui che pur infortunato da stagione finita

è stato comunque tenuto in squadra in quanto

bandiera, plusvalenza o per il bene dello spogliatoio.

2016-2017:

ALESSANDRO FLORENZI (TERLIZZI – MEMOLA): Al momento dello spoglio delle liste pre-asta estiva tutti avevano avuto la bava alla bocca vedendolo tra i difensori, lui che la fascia destra (ma non solo) se la fa tutta fino ad arrivare anche ad impensierire i portieri avversari. Memola se lo aggiudica a 93 mld, ma forse avrebbe speso anche di più considerando che si trattava di riconfermare una bandiera del Terlizzi. E in quanto tale non lo lascia nemmeno nella stagione in cui, complice una doppia rottura del crociato, colleziona soltanto 10 presenze.

2017-2018:

ANDREA CONTI (DOMINGO – SIMONETTI) Stagione sfortunatissima quella dell’ex Atalanta. In tempo per giocare qualche minuto dei preliminari di Europa League e le prime due giornate di campionato per poi fermarsi per tutta la stagione. La distorsione al ginocchio rimediata nella sfida della Nazionale contro Israele lo ha condannato ad un lunghissimo stop, culminato, poi, con la ricaduta dall’infortunio dopo essere ritornato tra i convocabili a metà aprile. Nonostante i 110 mld spesi per lui, Simonetti non lo svincola. Presumibilmente per riconfermarlo anche l’anno prossimo. VOTI 11

Un pensiero riguardo “Renato Olive d’Oro (Miglior Rotto ma Incorrotto)

  • 16 febbraio 2018 in 10:58
    Permalink

    Completa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine