Festa finale 2020: proposta Le Rasse, Citerna (PG)

Dopo averla visitata nell’aprile scorso e aver parlato positivamente col proprietario, per la festa finale (allargata) 2020 il Lupiae propone una location esclusiva al confine tra Umbria e Toscana.

 

DOVE
Le Rasse si trova nel territorio del comune di Citerna in provincia di Perugia ma è esattamente al confine tra Umbria e Toscana, in linea d’aria vicinissimo ad Arezzo (clicca per Google Maps). Due ore e mezza di macchina da Roma, circa otto da Lecce (il che presupporrebbe poi l’asta iniziale successiva in Salento o comunque in Puglia).

 

QUANDO
Due weekend papabili potrebbero essere 3-4-5 o 10-11-12 luglio. Ma a parte impedimenti che ho già segnalato altrove è una decisione ancora tutta da stabilire (con una certa fretta però).

 

COS’È
Le Rasse è una Country-House con cucina tipica umbro-toscana rivisitata in chiave moderna. La struttura  offre la possibilità di alloggiare in stanze matrimoniali (6 camere con bagno) e in tre appartamenti sempre matrimoniali (con la possibilità dell’aggiunta di un letto) e ulteriori alloggi sempre all’interno dell’appezzamento ma che di solito affitta a parte (tipo il Villino di Torre Pinta, insomma). C’è anche l’uso piscina, situata a 10 minuti di passeggiata nel bosco accanto alla struttura e sempre parte della magione.

PRO
Oltre al fatto di poterci contenere tutti con amici, famiglie e cani annessi, c’è di buono che trattandosi di una persona vicina possiamo avere un trattamento più di favore sul prezzo o comunque capire bene per quanto riguarda la privacy, oltre al fatto che mi è sembrato un uomo decisamente “di mondo” che non dovrebbe avere alcun problema rispetto alle nostre abitudini, anzi: tutto mi lascia pensare che in quanto a felicità sia più che scafato.
C’è inoltre la piscina, il ristorante e un’ampia hall al coperto dove ripararsi in caso di imprevedibili intemperie, oltre alla possibilità di organizzare la consueta sbraciata autogestita grazie alla presenza di una zona ad hoc con barbecue in pietra davanti alla struttura.
È a due passi da Roma ma anche Livorno, Firenze, Pisa (aeroporto), Ascoli, ecc. Sulla bellezza del posto e la bontà del cibo non occorre spendere altre parole, lascio immaginare: la possibilità di trascorrere del tempo anche al di fuori visitando le bellissime località nei dintorni è a mio avviso un ulteriore punto a favore.
Il proprietario, Mauro, è cugino della mamma di Chiara, ci sono andato la scorsa primavera a mangiare e gli ho già accennato la possibilità di fare la nostra festa spiegandogli quello che facciamo e di cosa abbiamo bisogno e incontrando da parte sua massima disponibilità e un certo entusiasmo che mi lascia molta positività sulla possibilità di concretizzare.

CONTRO
La distanza dal Salento è di fatto abnorme, specialmente per chi viaggia con bimbi a bordo: bisognerà organizzarla bene capendone anche l’impatto dal punto di vista economico. A livello personale (giusto a titolo di esempio) diventerebbe a tutti gli effetti una vacanza estiva anticipata, che nei limiti del possibile estenderei magari a una settimana per ottimizzare i tempi di viaggio, “sacrificando” (tra virgolette perché lo farei volentieri) le ferie agostane.

Il tempo non rema a nostro favore: nella chiacchierata dello scorso anno il proprietario mi ha fatto presente che sono frequentati per lo più da turisti stranieri (tedeschi e inglesi) che ai primi di marzo già riservano il posto e cominciano ad andare: essendo la nostra festa in alta stagione entro massimo un mese dovremmo chiudere data e prenotazioni e considerando di conseguenza un tariffario di favore ma non stracciato come fu ad Otranto.
Sempre per quanto riguarda le prenotazioni, credo che ognuno dovrebbe far per sé nel rispetto comunque della collettività. È chiaro che ciascuno di noi ha possibilità e tempistiche di organizzazione differenti, ma se vogliamo andare qua senza rischiare che uno sconosciuto prenoti la stanza accanto alla nostra dobbiamo agire in maniera coordinata evitando il più possibile sóle. 
Purtroppo l’immagine online del posto lascia veramente a desiderare, sia per quanto riguarda il sito (un blog, in verità) che la pagina Facebook. A occhio e croce non vengono aggiornate da almeno sette anni e presumo questo includa anche (ahimè) le tariffe, sulle quali vale comunque il discorso fatto in precedenza.


COME PROCEDERE
Per cominciare vi invito a rispondere al sondaggio in cui chiedevo semplicemente di esprimere il vostro gradimento rispetto alla modalità della festa: masculata o allargata? In questo modo anzitutto riusciamo a capire se c’è una maggioranza e quindi se questa ipotesi umbro-toscana sia percorribile o meno.

Dopodiché valutiamo per bene pro e contro, confrontiamoci tra di noi (sono come sempre a disposizione di tutti) così da aprire una discussione direttamente nel post-asta di sabato, visti i tempi ristretti, in modo tale da chiamarlo nella prima metà di febbraio, capirne le condizioni definitive (sperando che altri non abbiano già prenotato in quel periodo) ed eventualmente riservare noi entro la fine del mese.
Concludo lanciando un monito: non aspettiamo ogni anno il salvatore della patria che il 30 maggio si sacrifica e mette la casa, perché così facendo stiamo accettando implicitamente l’altissimo rischio che prima o poi (mi sa più prima che poi) la festa finale non si faccia. Giusto un po’ di partecipazione in più su queste cose che non richiedono grandi ragionamenti su regole o prassi, bensì un’analisi familiare sul possiamo esserci o meno. Capisco che a gennaio sia complicato pianificarlo ma arrivati a questo punto, con tante variabili che ruotano attorno alle rispettive vite, credo sia uno sforzo imprescindibile.
A voi i commenti.

13 pensieri riguardo “Festa finale 2020: proposta Le Rasse, Citerna (PG)

  • 26 gennaio 2020 in 10:04
    Permalink

    Che dire…se non iniziando a ringraziare da parte del Domingo il collega Luca che riesce in qualche modo, dopo la stupenda cornice di Otranto, a bissare una location apparentemente confacente ai nostri non semplici standard di qualitá.
    Ad oggi le nostre risorse economiche (rispetto al passato) ci permettono quantomeno di ipotizzare un salvadanaio in vista delle Rasse o di qualsiasi altra soluzione condivisa che possa rientrare nel discorso “prezzo di favore”. Ovviamente sin dal live dell’asta alle porte si potrá quantificare meglio il range di spesa perché lo reputo essenziale in ottica risparmio e organizzazione.
    Ciò detto, confermando il mio orientamento verso i grandi temi Festa Finale e Asta Iniziale ribadisco di orientarmi con la massima libertá in divenire rispetto alle esigenze mutevoli del Circo assegnando come prioritá il piú alto numero di presenze e divertimento a prescindere dalla location o dalla tipologia da impostare.

    Sto tuned.

  • 27 gennaio 2020 in 11:40
    Permalink

    La mia lettura del post si è bloccata al solo pensiero dell’asta iniziale a settembre in Salento…
    Senza nulla togliere ma come sapete quei week end di settembre io ho sempre l’inizio delle mie trasmissioni (prove generali ed altre minchiate!)… quindi, se ci fosse da scegliere, io voterei sempre una possibile opzione pugliese per la festa finale…

    P.S. Lo so che questo post non è una risposta…

  • 27 gennaio 2020 in 20:18
    Permalink

    Amici torna ad esprimersi positivamente sulla festa allargata,ferma restando la priorità “partecipazione” ben espressa da Marcello. Sulla data al momento non ci sono preferenze.. insomma massima elasticità..l’importante è bissare la partita a calcetto

  • 28 gennaio 2020 in 12:33
    Permalink

    Anche per quanto mi riguarda massima elasticità sul quando e sul come (io verrei comunque solo o al massimo col mio cane!) sperando che possa ripetersi l’All Star Green. L’idea dell’asta in Salento mi piace molto ma mi rimetto alla decisione di chi può avere qualche esigenza diversa. Complimenti comunque a Luca per la dettagliata proposta!

  • 28 gennaio 2020 in 14:51
    Permalink

    allora….io voto per il 9 -10- 11 (avendo il 4 luglio l’unico per fortuna matrimonio dell’anno, e quindi se fosse il 4 io pur di non perdermi almeno una giornata verrei il 5) e con tutta la family..sperando di vedere tanti altri bimbi (grandi e piccini) alla festa

  • 28 gennaio 2020 in 17:18
    Permalink

    Siamo molto entusiasti della location proposta da Luca, per le date max elasticità. Ci aggiorniamo sabato per altri dettagli

  • 29 gennaio 2020 in 20:58
    Permalink

    In base al mio calendario lavorativo, entrambi i weekend andrebbero bene. Nel primo caso arriverei il sabato a pranzo e partirei con calma o la domenica o il lunedì, senza fretta. Io arriverei all’aeroporto di Roma (o Firenze, devo valutare la distanza tra i 2 e l’eventuale sede) e prenderei come mia nuova e bella abitudine una vettura a nolo.
    Nel secondo caso (il secondo weekend dunque) arriverei con calma il venerdì e partirei di volata la domenica mattina.
    Quindi per me il problema non si pone. Come già detto in sede privata a qualcuno, che la festa sia tra soli uomini o allargata anche alle famiglie, io verrei comunque solo, anche perché la “bella” ha già la crociera pagata per agosto e per 2 giorni può restarsene da sola a Parigi (poi parla solo francese e spagnolo, sarebbe un casino).

  • 31 gennaio 2020 in 14:02
    Permalink

    Contentissimo della proposta del Lupiae, anche per me massima flessibilità tra le due opzioni, basta capire per tempo per prenotare ferie e biglietti aerei. Ovviamente cercherei di coinvolgere anche Dionne.

  • 4 febbraio 2020 in 10:59
    Permalink

    Buondì ragazzi, post mercato torno a mettere in up questo post perché entro questa settimana vorrei capire se chiamare o meno il tipo per la disponibilità: eventualmente lo farei domenica.
    In caso contrario ovviamente nessun problema a parte quello di non sapere dove fare la festa quest’anno: con Tedone si discuteva a tavola sabato scorso e accennava al fatto che non è da escludere la disponibilità di Tederly Hills anche quest’anno. Questo non vuole essere uno spoiler ma solo un’accelerata doverosa per questioni di tempistiche: c’è da capirlo adesso e non a marzo o aprile altrimenti rischiamo di rimanere appesi.

    X CELTIC: ovviamente ragazzi io capisco tutto e sapete che l’approccio verso ogni iniziativa è sempre orientato verso la possibilità che ci siano meno assenti possibile nel rispetto dell’alternanza. Perchè lo sbattimento è per tutti, il lavoro attanaglia tutti, le difficoltà economiche non ne parliamo proprio, eccetera eccetera. Quindi laddove la festa si dovesse fare al Nord mi sembrerebbe che non ci sia nulla di male nel chiedervi di organizzarvi per un’asta al Sud (tra l’altro siete pure in due).
    Da parte mia, ad esempio, nel post in cui segnalavo le date in cui sarei stato assente per l’asta, offrivo anche la soluzione di farmi un’annata di transizione con gli scarti dell’asta (vedi qui http://www.serieagreen.it/matrimoni-vs-fantacalcio/) quindi il discorso è: con il giusto anticipo le soluzioni si trovano. All’ultimo momento concordo che diventerebbe un problema.

    RICAPITOLANDO: altri 5 giorni per le consultazioni su questo post, dopodiché in base al vostro feedback decideremo se chiamare o meno Le Rasse per avviare eventualmente una trattativa.

  • 4 febbraio 2020 in 14:03
    Permalink

    Per le date non ho problemi (al momento), sapendole con anticipo posso organizzarmi per eventuali ferie.
    La proposta di Luca mi piace e il posto sembra avere tutte le carte in regola, bisogna solo capire i costi e se sono alla nostra portata, in tal caso informarci poi anche per un campo di calcetto nelle vicinanze perché mi piacerebbe bissare la partitella dello scorso anno. Se per qualche motivo (economico, disponibilità di tutti i partecipanti etc) non fosse possibile fare la festa finale in questo agriturismo, terrei buona l’ipotesi di Tederly Hills, fermo restando che va deciso per tempo oltre che migliorare la fase organizzativa in modo da farla “pesare” il meno possibile a Marco.
    Concordo anche sul concetto di alternanza “Nord-Sud” tra festa finale e asta iniziale.

  • 4 febbraio 2020 in 17:18
    Permalink

    sapete quanto storica sia la questione di alternanza Nord-Sud e mi trova come sempre d’accordo.
    rileggendo i commenti ringrazio i colleghi per non aver votato la data del primo weekend (che avrebbe significato la mia mancata partecipazione per via dell’unico matrimonio dell’anno), e mi sembra vinca la data del 9-10-11 per un voto a zero 🙂 (almeno per ora).
    grazie

  • 5 febbraio 2020 in 00:47
    Permalink

    Per me va benissimo la proposta Le Rasse, nessun problema se deciso per tempo! Devo solo capire come muovermi sulle date perché a quanto pare ho vinto anche il sorteggio per la partita inaugurale Italia-Turchia di venerdì 12 Giugno, oltre a quello per Italia-Galles del 21 Giugno! Quindi nel primo caso vi raggiungerei sabato mattina, nel secondo ripartirei e mi fermerei direttamente all’Olimpico!

  • 5 febbraio 2020 in 00:50
    Permalink

    Naturalmente si parla di Luglio, quindi no problem!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

sextube