Cr7 – Un marchio stupefacente

Edizione speciale del Fattone Quotidiano. Questa volta siamo in Francia, nella località di Bouches du Rhone. Cristiano Ronaldo, si sa, ha ormai conquistato il mondo, non solo come sportivo ma come vero e proprio marchio. Come riportato dai nostri colleghi d’oltralpe, Le Fattone Quotidiane, l’immagine di Cristiano Ronaldo è stata utilizzata per qualcosa di più stupefacente delle sue doti tecniche. La gerdameria francese ha infatti sequestrato, in un piccolo comune della provincia di Marsiglia, 500 grammi di resina di felicità marchiata con l’immagine del campione portoghese con la maglia della Pigna Picena. Una sorta di garanzia di qualità, destinata però a inguaiare lo spacciatore francese. Per ora non ci sono avvisi di garanzia per il presidente del Pigna Walter Bucci.

Per ora dall’inviato del Fattone Quotidiano Maolo Pemola è tutto, a voi la linea.

 

4 pensieri riguardo “Cr7 – Un marchio stupefacente

  • 18 dicembre 2018 in 12:14
    Permalink

    Azz, forse si è andati anche oltre, per gli appasionati della settimana bianca?

  • 19 dicembre 2018 in 14:13
    Permalink

    Purtroppo la notizia è venuta fuori: dobbiamo aumentare i ricavi perché vogliamo crescere come società, migliorare le infrastrutture e i servizi e per farlo dovremmo pure sporcarci un pò le mani no?
    D’altronde per citare 2 film (uno più vecchio e uno più recente): “Al giorno d’oggi quello che rende è il crimine…” cit. (per chi non lo sapesse “Anche gli angeli mangiano fagioli”, Bud Spencer e Giuliano Gemma, e “Smetto quando voglio”).

  • 19 dicembre 2018 in 16:44
    Permalink

    Sarà sicuramente stata dell’Easy Joint che tanto piace pure al Cusci…

  • 20 dicembre 2018 in 09:18
    Permalink

    Vito non ti riconosco più…sei passato all’Easy Joint.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine