Calciomercato – Scambio Domingo – Mojito

IL RITORNO DEGLI EX

Lo scambio era sulla bocca di tutti e si potrebbe dire quasi di dominio pubblico dopo diversi approcci sulla chat di whatsapp.

Il Mojito, scottato dalle panchine di quello che doveva essere un titolarissimo della sua difesa, ovvero il greco Manolas, aveva
pubblicamente espresso il suo gradimento per il domenghino Bastoni e sperava di poterlo strappare al difficile turnover di Simonetti
firmando un assegno a tre cifre.

 
Da Napoli però non arriva il via libera, il blocco azzurro dietro non convince appieno ed il Domingo vuole mettere mani al centrocampo e
chiede il pupillo Junior Traorè.
La risposta di Linciano non tarda ad arrivare, il gioiellino neroverde viene dichiarato incedibile e la trattativa si arena.
Entrambi i presidenti nutrono grandi aspettative per il classe 2000.
Ancor prima della pausa per le nazionali, da Napoli arriva l’indiscrezione di dissapori tra il mister azzurro e Freuler,
che pare non remare dalla stessa parte, e viene prontamente offerto per sbloccare l’affare.

 
Da Lecce la risposta non tarda ad arrivare: “Così facendo l’incedibilità di Traorè cade, te lo dico contro i miei interessi, mi stai chiedendo poco.” Il Domingo ringrazia e si passa avanti.
Durante il terzo tempo di Domingo-Mojito però, dopo il giusto 2-2 sul campo i Mister si salutano e il presidente Simonetti decide di portare avanti lo scambio convinto di volere il blocco Napoli dietro con Manolas assicurazione sulla vita e su KK (nella peggiore delle ipotesi priorità a Gennaio) ed il pupillo Traorè in cambio di Bastoni e Freuler aumentando il conguaglio economico a suo favore dopo aver provato invano lui ad acquisire cash il centrocampista neroverde.
Salgono sul carro dello scambio anche altri due ex, a completare il trittico di ex da una parte e dall’altra, ovvero D’Ambrosio e Ghiglione.

Ricapitolando:

al Mojito: Bastoni, D’Ambrosio e Freuler;
al Domingo: Manolas, Ghiglione, Junior Traorè e 171 milioni.

3 pensieri riguardo “Calciomercato – Scambio Domingo – Mojito

  • 19 ottobre 2021 in 00:33
    Permalink

    Ebbene si, da Napoli la conferma.
    È proprio il caso di dirlo: eravamo in Junior di giuggiole.
    Un saluto ad ‘Asso’ Bastoni, non poteva che finire all’Asso di Picche, mentre è gradito il ritorno dell’ex frusinate-domenghino-panchinarino Paolo ‘Ghiglio’ Ghiglione…uuuuu uuuu uuuu uuuuu.

    Troppo ICE Remo per i vulcanici supporters azzurroblu.

  • 21 ottobre 2021 in 08:04
    Permalink

    Così su due piedi mi sembra uno scambio a favore del Mojito, nonostante il conguaglio economico, però il Domingo è sempre più malleabile quando vengono inseriti profili giovani e/o suoi pupilli. In questo caso Traorè ha fatto la differenza per smuovere la coscienza di Marcello!

  • 11 novembre 2021 in 15:39
    Permalink

    Anche qui credevo di aver commentato: uno scambio che prima o poi si doveva fare, forse anche prima.
    A quanto pare l’unico incastro possibile era questo, con questi sei giocatori. Non vedendo altre contropartite tecniche possibili, forse il Domingo avrebbe potuto osare di più nella richiesta economica, ma se Linciano sono anni che viene nominato alla Scrivania d’Oro come re del mercato un motivo ci sarà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine

sextube