I Wailers, il Cusci e la maledizione del forziere…

Il Presidente dei Wailers interviene a teleboca dopo il CDA del dopo asta di ieri 2 febbraio 2019. Nella conferenza stampa erano presenti gli inviati della maggior parte delle testate della Serieagreen, ostili e non, dal Gazzettino Domenighino alle Saette di Lorusso fino al Fattone Quotidiano e Barbapress, passando per il famigerato Torgio e il suo compare Bronghi… e il clima si è fatto subito caldo. Di seguito un estratto dell’intervista rilasciata ai nostri microfoni.

Presidente cosa è successo?

L’accaduto di ieri brucia sotto due punti di vista, della classifica  e delle responsabilità..  siamo stati ammaliati dal danaro senza tener conto delle conseguenze… ci siamo fatti prendere la mano dalle circostanze e dalla situazione felice commettendo un errore da principianti. Per fortuna gli obiettivi di mercato sono stati tutti rispettati, abbiamo fiducia nella nostra nuova punta e ci giochiamo tutto per il finale della stagione.

Cosa l’ha indotta a tale leggerezza e quali saranno le conseguenze del falso in bilancio? Anche perché era già accaduto in passato…

L’intento era quello di mantenere alto lo spirito del gioco, tirando al massimo i calciatori degli avversari in perfetto stile anti casta, senza accordi di convenienza, con nessuno sia chiaroCome ho più volte dichiarato pubblicamente, gli ultimi giorni sono stati intensissimi. Siamo stati boicottati nelle trattative dalla maggior parte delle compagini green ma non ci siamo persi d’animo e abbiamo fatto un mercato pre-asta pregevole. Siamo però arrivati stanchi e troppo felici al momento più importante. Per la prima volta ci siamo trovati finalmente dove meritavamo, cioè nella posizione economica di poter equilibrare il mercato come fanno le grandi del Circo, ma l’inesperienza ha pagato caro. Avevamo un piccolo forziere da giocare ma non abbiamo retto la pressione. . Il rimpianto è che avevamo costruito il budget tassello dopo tassello a partire da settembre…. andrà meglio la prossima volta…”.

Sulla chiamata scandalo last minute del Cusci non trapelano informazioni.. Può aiutarci a capire?

Ha prevalso il cuore, non l’opportunità.. Viviano doveva essere nostro“.

E sull’accordo con Eagles durante l’asta?

Non ci piacciono le scalate… Eagles voleva prendersi tutto e noi abbiamo avuto la forza di resistergli.. peccato, poteva essere una giornata perfetta

E sulle conseguenze non ci detto nulla...

Lo so che i tifosi sono amareggiati, ma parlerà il campo. Abbiamo commesso un errore e siamo stati redarguiti dal regolamento… Viviano lo aspetteremo per il fine campionato, gli altri innesti sono di qualità, Sanabria su tutti. E ci aspettiamo molto da Jankovic.. Vedremo. Il punto in classifica ci fa perdere terreno, accettiamo  ma non molliamo.”

Pensa di ricorrere sulla decisione che riguarda la penalità in classifica cercando di ottenere lo sconto di pena?

Non valutiamo nemmeno questa ipotesi, il Regolamento parla chiaro. Di cosa dovremmo lamentarci? N’à sciuta bbona…”

Ci sono due aneddoti connessi a questo episodio.. li può rivelare?

Nel dopo asta con il Mlm Calò abbiamo scherzato sull’accaduto… Gli ho raccontato della maledizione dell’amico Vito in perfetto stile Gore Verbinski.. Una Saetta che ha colpito proprio Viviano. Lui ridendo mi ha risposto che la felicità a 35 anni inizia farsi sentire.. Non l’ho ancora licenziato, è ancora dei nostri..”.

E il secondo aneddoto?

Con il Mlm Calò da adesso abbiamo anche un mito da sfatare.. Due volte ha partecipato all’asta green, una volta come delegato del Labbari e una volta come Mlm dei Boca.. e sapete come andata? tutte e due le volte c’è stato un falso in bilancio per noi.. Chiedetegli se mi devo preoccupare…“.

E sull’ipotesi di una presidenza condivisa cosa dice?

“In un meeting tenutosi qui nella residenza romana la scorsa settimana si è parlato anche di questo argomento. Calò è un professionista ineccepibile ma è legato anche ad altri contesti fantacalcistichi. Deve prendere coraggio, lasciare le vecchie abitudini e concentrarsi unicamente sui Wailers. Ma queste sono scelte difficili, vedremo. Vi ringrazio per l’attenzione e per il vostro tempo.”

6 pensieri riguardo “I Wailers, il Cusci e la maledizione del forziere…

  • 3 febbraio 2019 in 13:10
    Permalink

    Metterci la faccia è sempre il modo giusto per affrontare le avversità. Complimenti alla tenacia dei Wailers, lotteranno fine alla fine perchè, forse, #hannoancorafame.

  • 3 febbraio 2019 in 14:01
    Permalink

    Una disamina dell’ accaduto tempestiva e onesta…ammettendo anche l ardua prova felicità che ieri i wailers hanno affrontato prima dopo e durante l asta

  • 3 febbraio 2019 in 21:40
    Permalink

    Felicità puttana!

  • 3 febbraio 2019 in 22:49
    Permalink

    Stile e mentalità

  • 4 febbraio 2019 in 06:46
    Permalink

    Chapeau

  • 4 febbraio 2019 in 15:44
    Permalink

    Più che la pressione i Wailers non hanno retto…

    LA PASSIONE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine